D'Alema: "Giusto per il Pd distinguere segretario e premier"

1' di lettura

L'ex presidente del Consiglio a SkyTG24: esito del governo incerto, Berlusconi è il rischio. E poi: "Serve legge elettorale maggioritaria o grandi intese diventano regola". L'INTERVISTA INTEGRALE

Per Massimo D'Alema, intervistato da SkyTG24, l'esito del governo è incerto e Berlusconi è il rischio: "Serve una legge elettorale maggioritaria o le grandi intese diventano regola".

Per quanto riguarda il Partito Democratico, per l' ex presidente del Consiglio c'è "assolutamente bisogno di fare un congresso" che "si terrà nei tempi previsti, entro il 2013". "Non abbiamo bisogno di un congresso perché le cose vanno male", spiega D'Alema. "Ne abbiamo bisogno perché è tempo di farlo e perché siamo impegnati in una esperienza di governo transitoria, difficile e dall'esito incerto".

Per "rimotivare il partito", aggiunge l'ex premier, c'è bisogno di "una guida espressione di una generazione più giovane". Per il presidente di Italianieuropei, bisogna "disgiungere la segreteria dal premier. Abbiamo bisogno di un segretario che non usi il partito come trampolino per la premiership. Abbiamo bisogno di un partito con una identità, che sostenga un candidato che non sarà del partito, ma della coalizione. Per il partito vedo Gianni Cuperlo".

Leggi tutto