Roma al ballottaggio, le reazioni dei candidati

Alemanno, De Vito, Marchini, Marino
1' di lettura

"Nessuno vuole fare il sindaco di metà dei romani" afferma Alemanno. Marino ringrazia "tutti i cittadini che hanno votato". De Vito ammette un calo del M5S, "ma non così vistoso". Marchini, invece, promette: "Questo è solo l'inizio"

Sarà ballottaggio a Roma, in una tornata di amministrative che ha registrato sia nella capitale che negli altri 717 comuni alle urne una pesante flessione dell'affluenza (Lo speciale). Nessuno dei candidati alla poltrona di sindaco ha infatti ottenuto la maggioranza dei voti (lo scrutinio). Stando ai risultati dello spoglio ancora in corso, al ballottaggio tra due fine settimana andrebbero Marino e Alemanno, il quale ha dichiarato, a spoglio in corso, che "la partita è aperta. Ora l'importante è portare al voto chi al primo turno non è andato alle urne". Marino ha replicato che "la corsa elettorale continua da domani mattina", cercando i voti dei grillini, i cui temi più cari, dice, - la democrazia partecipata, la riduzione dei costi della politica, la trasparenza di bilancio - "noi li consideriamo temi nostri". L'apertura è stata però subito stroncata da De Vito: "Marino e Alemanno sono la stessa cosa".

Alemanno: "Nessuno vuole essere sindaco di metà dei romani" – E’ andato dritto al punto il sindaco uscente Gianni Alemanno che, commentando il primo risultato politico di questa tornata elettorale, ovvero il crollo dell’affluenza, ha dichiarato in conferenza stampa: "Nessuno vuole essere il sindaco del 50% dei romani. Per questo, bisogna capire perché un romano su due non ha votato". E ha aggiunto: "Abbiamo raggiunto il nostro primo obiettivo e cioè arrivare al ballottaggio. Ora si deve ricominciare da zero, con una nuova battaglia: saranno altri 15 giorni di servizio alla città". Quello che deve esserci "è un dibattito e un confronto che finora non c'è stato" e quindi "è necessario che, come me Marino scopra le carte per entusiasmare la gente anche perché c’è stato solo un dibattito del candidato uscente". VIDEO


Marino: "Grazie a chi ha votato" - Il candidato di centrosinistra Ignazio Marino inizia invece la sua conferenza stampa ringraziando coloro che sono andati a votare: "Il voto è espressione della democrazia partecipata e quindi davvero grazie. La necessità, il desiderio di questa città, e il voto lo ha evidenziato bene, è quello di voltare pagina, di cambiare”. E aggiunge: "Voglio ascoltare tutti, voglio che questa città rinasca. Roma ha le risorse, l'intelligenza e la capacità di farlo. La palude nella quale ci troviamo va superata tutti insieme". "Ce la possiamo fare", ha concluso. VIDEO

De Vito: "Calo dei 5 Stelle, ma non vistoso" - "Un certo calo c'è, ma non ci sembra così vistoso. Non è un risultato così negativo come viene detto". Così, a scrutinio ancora in corso, il candidato del Movimento 5 Stello Marcello De Vito ha commentato il voto. "I partiti hanno messo in campo in questa campagna elettorale un potere e una forza economica superiore alle nostre" ha detto. E ancora: "Tutto questo ha permesso di intercettare meglio i voti e l'astensione ha danneggiato soprattutto noi. Il nostro 13-14% va paragonato al 16,64% delle regionali di febbraio – ha aggiunto De Vito -. Entriamo in Consiglio e faremo una bella opposizione. I partiti hanno fatto un grosso investimento economico e hanno intercettato i voti. I giornali hanno parlato poco di noi. Anche Marchini col suo 10% ha tolto anche a noi". VIDEO

Marchini: "Questo è solo l’inizio" – "Non abbiamo fatto nessuna demagogia, non abbiamo urlato. Abbiamo puntato solamente sull’amore per la città e sulla voglia di cambiamento”. Così Alfio Marchini, a capo di una lista civica, ai microfoni di SkyTG24. "Questo è solo l’inizio. E’ l’inizio di un’onda, un popolo si è messo in moto - ha precisato - Io non farò il vice di nessuno. Abbiamo ancora tempo per decidere, al ballottaggio mancano 15 giorni. Saremo inflessibili nel tenere la barra dritta sui valori della campagna elettorale: il nostro impianto etico è chiaro. Noi - ha concluso - valuteremo con laicità e grande attenzione i programmi. La mia vita la dedicherò agli altri e all'impegno per la politica". VIDEO

Ai microfoni di SkyTG24, Marchini ringrazia anche "Arfio", parodia del candidato sindaco, diventato un vero e proprio tormentone delle Comunali a Roma. "Arfio è un genio della comunicazione" Marchini.

Leggi tutto