Il Pd e la L stilizzata: Epifani risponde all'ironia on line

La foto di Guglielmo Epifani con lo sfondo incriminato (dal sito del Pd)
1' di lettura

In Rete gira una foto del segretario a un convegno sul lavoro organizzato dal partito. Sullo sfondo, per una scelta grafica poco felice, si legge la sigla Pdl. La presunta gaffe, del 2011, è diventata virale. E l'ex sindacalista ha replicato con un tweet

di Valeria Valeriano

“L’unica ‘L’ per cui sosteniamo il governo è quella della parola Lavoro”. È arrivata con un tweet e un post su Facebook la risposta di Guglielmo Epifani alla foto che da qualche giorno fa il giro del web lasciando una scia di commenti ironici.

L’immagine ritrae il nuovo segretario dei Democratici, scelto per traghettare il partito fino al prossimo congresso, mentre parla su un palchetto targato Pd. Fin qui nulla di strano. Ad attirare l’attenzione, però, è lo sfondo della foto: dietro Epifani, accanto al simbolo dei Democratici, ci sono delle variopinte “L” stilizzate. Quasi fosse, la sigla, Pdl. Tanto è bastato a scatenare le prese in giro in Rete. E a costringere Epifani a tamponare quella che poteva apparire come una gaffe comunicativa del neosegretario.

La foto, in realtà, risale al 2011, quando alla guida del Pd c’era ancora Pier Luigi Bersani. Il 17 e 18 giugno di quell’anno, a Genova, il partito aveva organizzato la Conferenza nazionale sul lavoro. Oltre ad Epifani, c’erano tutti i big democratici: dall’allora segretario a Rosy Bindi, da Massimo D’Alema a Enrico Letta. Di ognuno di loro esistono immagini con alle spalle lo sfondo incriminato. Nelle intenzioni dei grafici, ovviamente, quella “L” stilizzata doveva solo richiamare la parola “lavoro”. L’accostamento con il simbolo del Pd, però, ha creato l’effetto indesiderato. E oggi, alla luce del governo di larghe intese, qualcuno ironizza sui social network, interpretando come una premonizione quella "L".

“Aspetta: il meglio è che la foto è di due anni fa… preveggenti”, scrive Gianandrea su Facebook. In questi giorni l’immagine di Epifani, che l’ex leader della Cgil ha ripubblicato sul suo sito lo scorso febbraio, è passata di bacheca in bacheca, accumulando condivisioni e retweet. E commenti. “Ho chiamato i responsabili nazionali comunicazione per avvisarli. Mi ha risposto Capezzone, tutto ok”, ironizza su Facebook anche Nicolò. E Cataldo: “Al prossimo che critica/rimprovera Grillo per aver coniato l'espressione PD meno L, gli do mazzate!”. C’è anche chi ricorda altre scelte grafiche poco felici del Pd. Come Stefano: “Addirittura niente grigio, ma molto colorata questa L! Siete andati proprio oltre”. Ed Enzo: “L'altra volta con la freccia a destra, adesso PD L , ma allora o ci sono o si fanno”.

Accanto alla versione originale della foto, poi, ne girano altre un po’ modificate. Questo ha spinto molti utenti a sperare in una bufala, in un fotomontaggio. Ma basta andare sul sito del Pd per togliersi ogni dubbio: quello sfondo è vero. E qualcuno, sempre su Facebook, si dà una sola spiegazione: "Un partito che si autotrolla".

Leggi tutto