Letta: 24 ore di ritiro in abbazia con i ministri

1' di lettura

Il presidente del Consiglio annuncia via Twitter due giorni di ritrovo in provincia di Siena per conoscersi e programmare, per “fare spogliatoio”. Ma “ognuno paga per sé”. Oggi si eleggono i presidenti delle Commissioni. Grasso: “Spero qualche nome M5S”

"Domenica e lunedì 24 ore di ritiro, in una abbazia in Toscana, solo i ministri. Per programmare, conoscersi, 'fare spogliatoio'. Ognuno paga per se’". Lo annuncia il presidente del Consiglio Enrico Letta in un tweet. Il “ritiro” del governo si terrà nell'abbazia di Spineto, un’abbazia Vallombrosana del secolo XI, in provincia di Siena, dal pomeriggio del 12 maggio fino all’ora di pranzo del giorno dopo. Si tratta di un incontro non operativo ma di conoscenza reciproca e messa a punto dei primi passi collegiali del nuovo Esecutivo.



Letta: "Successo Vega conferma che ricerca è volano crescita" - In una nota diffusa da Palazzo Chigi il premier esprime anche soddisfazione per il lancio del vettore Vega. "Il successo del volo del lanciatore europeo Vega (progettato e costruito in Italia), avvenuto stanotte dalla base europea di Kourou, conferma come gli investimenti in ricerca e innovazione generino un modello di Made in Italy ad alta tecnologia, che può e deve rappresentare volano per la crescita economica del Paese e dell'Europa, anche e soprattutto in epoca di crisi". Lo dichiara, in una nota diffusa da Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio dei Ministri, Enrico Letta.

Commissioni, Grasso: "Spero che M5S abbia presidenze" - Intanto, a tener banco sono le polemiche e le trattative tra Pd e Pdl sui nomi dei presidenti delle Commissioni permanenti di Camera e Senato che verranno eletti nel pomeriggio di oggi, martedì 7 maggio. Un tema su cui è intervenuto il presidente del Senato Piero Grasso. “Spero che non ci siano elementi che possano fare slittare il lavoro parlamentare. Ho fissato per domani la convocazione delle commissioni e sono certo che i posti di rappresentanza dell'opposizione saranno garantiti. Mi auguro che anche i Cinque Stelle possano avere i loro vicepresidenti per poter influire sul lavoro delle commissioni" ha detto ai microfoni della trasmissione Radio Anch’Io su Rai Radio 1. E ha aggiunto: "Dobbiamo lavorare per fare entrare anche quelle componenti politiche che adesso sono fuori dalla maggioranza, come il Movimento Cinque Stelle. Sono fiducioso che si possano riallargare questi spazi", in questo modo si eviterebbe il rischio "che qualcuno stacchi la spina (prima del tempo) a una legislatura che deve durare cinque anni".  Giovedì 9 maggio Beppe Grillo Beppe Grillo sarà a Roma per incontrare i parlamentari 5 stelle. Secondo quanto si apprende, l'incontro servirà a fare il punto, tra l'altro, sul problema dei rimborsi (VIDEO). Non dovrebbe esserci invece, così riferiscono ambienti grillini, Gianroberto Casaleggio.

Alle Camere si eleggono i presidenti delle Commissioni - Il calendario prevede che alla Camera alle 14.30 si riuniranno la Affari costituzionali, Giustizia, Esteri, Difesa, Bilancio, Finanze e Cultura. Un'ora dopo tocca a Ambiente, Trasporti, Attività produttive, Lavoro, Affari sociali, Agricoltura e Politiche dell'Unione europea. Al Senato si parte alle 15 con Affari costituzionali, Giustizia, Esteri, Difesa, Bilancio e Finanze. Alle 16 con Istruzione, Lavori pubblici, Agricoltura, Industria, Lavoro, Sanità e Ambiente.

Squinzi: "Da oggi incontri, ottimista su Letta" - Il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi incontrerà con una delegazione il governo "a partire da oggi pomeriggio". Squinzi si è poi detto "ottimista che Letta ce la possa fare se non gli mancherà il consenso politico delle parti che hanno formato il governo". Il presidente di Confindustria, intervenendo alla commemorazione del cinquantesimo del premio Nobel a Giulio Natta, scopritore del polipropilene, al Politecnico di Milano ha poi sottolineato: "E' assolutamente più importante intervenire sulla tassazione del lavoro che sulla casa".

Video

Leggi tutto