Expo, Letta: "Impegno totale contro le attività illegali"

1' di lettura

Vertice a Milano per l'esposizione del 2015: Giuseppe Sala nominato commissario unico. Il premier: "Il successo della manifestazione è una delle priorità dell'esecutivo". E sul programma di governo spiega: "Ci vuole un po' di follia visionaria". VIDEO

Il Presidente del Consiglio Enrico Letta ha firmato il decreto per la nomina di Giuseppe Sala a commissario per l'Expo di Milano. "Un gesto importante per dare un segno, il successo dell'expo è una delle priorità del governo", ha detto, "Milano sarà capitale europea in una
scelta che tutto il paese sostiene". Il premier ha poi aggiunto: "Sul tema dei controlli nessuno possa pensare di fare il furbo". L'impegno del governo "contro le attività illecite e illegali sarà totale". A chi definisce il suo programma un libro dei sogni Enrico Letta risponde: "I sogni ci vogliono, se pensiamo di essere qui senza avere un po' di follia visionaria... Anche Expo lo era sette anni fa, era una follia visionaria e oggi siamo qui. I sogni servono anche alla politica arida dei numeri" (VIDEO).

Nella sede della società Expo Spa sono presenti oltre a Letta i ministri Maurizio Lupi (Infrastrutture), Massimo Bray (Cultura) e Nunzia De Girolamo (Politiche Agricole) che partecipano alla riunione con il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il governatore della Regione Lombardia Roberto Maroni e il presidente della provincia di Milano Guido Podestà.
Sono presenti anche i vertici di Expo Spa con l'amministratore delegato Giuseppe Sala che ha ricevuto l'incarico di commissario unico. Carica che unificherà le due figure di commissario straordinario e commissario generale finora previste. E' presente all'incontro anche il sottosegretario con la delega a Expo 2015 Maurizio Martina.

Leggi tutto