Becchi a SkyTG24: "La frase sui fucili? Stavo scherzando"

1' di lettura

Il professore al centro delle polemiche per una dichiarazione ("Non lamentiamoci se c'è chi prende le armi"), chiarisce: "Era una battuta". E aggiunge: "Non sono l'ideologo del Movimento 5 Stelle". Beppe Grillo prende le distanze

"La frase sui fucili? Stavo scherzando, si capisce anche dall' audio che avete mandato in onda voi". Così Paolo Becchi ha preso le distanze, intervistato da SkyTG24, da quanto affermato giovedì 2 maggio sull'attentato dinanzi a palazzo Chigi. "Non sono ideologo di un movimento che è anti-ideologico. Ho sempre parlato a titolo personale. Non sono nemmeno attivista del movimento, l'ho votato ma mai ho avuto la volontà di parlare per il M5S o come se ne fossi rappresentante, perché non lo sono mai stato". Intanto lo stesso Movimento 5 Stelle, con una nota sul blog di Beppe Grillo, si è dissociato dal professore universitario: "Becchi non rappresenta il M5S", è il titolo del post.

La frase che ha scatenato le polemiche


Leggi tutto