Governo Letta, 21 ministri in squadra. LA SCHEDA

1' di lettura

Sette le donne scelte. Il nuovo esecutivo nasce 61 giorni dopo le elezioni. Da Alfano a Zanonato. TUTTI I NOMI

Nasce il governo di Enrico Letta. Con il segretario del Pdl Angelino Alfano vicepremier e ministro degli Interni, il direttore generale di Bankitalia Fabrizio Saccomanni all'Economia e la leader radicale Emma Bonino agli Esteri. Un governo "politico", con "record di presenza femminile": 21 ministri, tra cui sette donne. Tra di loro si segnala la presenza del primo ministro di colore della storia repubblicana: Cecile Kyenge, deputato del Partito democratico che approda al Ministero senza portafoglio dell'Integrazione.

Filippo Patroni Griffi, sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio. Già ministro del governo Monti;
Angelino Alfano, vicepremier e titolare del Viminale. La sua presenza suggella l'intesa di governo tra Pd e Pdl;
Emma Bonino, ministro degli Esteri;
Anna Maria Cancellieri, Giustizia. Era agli Interni nel governo Monti;
Fabrizio Saccomanni, Economia;
Enrico Giovannini (presidente Istat), Lavoro e alle Politiche sociali;
Mario Mauro, Difesa. E' il capogruppo di Scelta civica al Senato;
Flavio Zanonato, Sviluppo economico. Già sindaco di Padova;
Maurizio Lupi, Infrastrutture e Trasporti. Già vicepresidente della Camera;
Nunzia De Girolamo, Politiche agricole;
Andrea Orlando, Ambiente;
Maria Chiara Carrozza, Istruzione, Università e Ricerca;
Massimo Bray, Beni e attività Culturali e Turismo. E' direttore editoriale Treccani;
Beatrice Lorenzin, Salute.

Quanto ai Ministeri senza portafoglio:
Enzo Moavero Milanesi, Affari europei. Stesso incarico del precedente governo Monti;
Graziano Del Rio, Affari regionali e autonomie. E' il presidente dell'Anci.
Carlo Trigilia, Coesione territoriale;
Dario Franceschini, Rapporti con il Parlamento
Gaetano Quagliariello, Riforme Costituzionali
Cecile Kyenge, Integrazione. Kyenge è originaria del Congo,
Josefa Idem, Pari opportunità, Sport e Politiche giovanili. Campionessa olimpica e senatrice Pd, nata in Germania.
Gianpiero D'Alia, Pubblica amministrazione e semplificazione.

Leggi tutto