Matteo Renzi a Sky TG24: "Sarà un buon governo"

1' di lettura

Enrico Letta "farà bene" sostiene il sindaco di Firenze. "Lo conosco, lo stimo. Mi sembra capace di tenere insieme le varie anime di questo strano raggruppamento". E assicura: il Pd voterà compatto la fiducia. VIDEO

Segui il liveblogging della giornata

"Serve un governo che dia il senso della speranza, oltre che del servizio". Questo auspica Matteo Renzi che ai microfoni di Sky TG24 commenta la situazione politica. "Credo che Enrico Letta stia lavorando bene. Questo governo sarà un buon governo" afferma e assicura che "la stragrande maggioranza del Pd voterà la fiducia". Quanto alle priorità da affrontare a breve, il sindaco di Firenze non ha dubbi: "Occupazione e una legge elettorale che eviti il pareggio".

"Per la segreteria è ancora presto" - "Sono l'ultimo a poter dire quanto potrebbe durare il governo, non sono neanche in Parlamento. Spero che il governo lavori, parta subito e lavori per interesse dell'Italia, dopo lo 0-0 includente delle elezioni - afferma - La durata la indicherà il Parlamento. Io vorrei che ci fosse un governo che vada a dire all'Europa cosa c'è da fare". In ogni caso, "la scelta di indicare Enrico Letta mi sembra un'ottima soluzione. Lo conosco, lo stimo. Mi sembra capace di tenere insieme le varie anime di questo strano raggruppamento che costituisce la base di questo governo di servizio".

"Il Pd voterà la fiducia" -  Secondo il primo cittadino, infatti, "la stragrande maggioranza del Pd voterà la fiducia". In caso contrario "ci saranno le sedi per discutere del dissenso" afferma escludendo l'ipotesi di eventuali espulsioni dal partito. Quanto al futuro del Pd, precisa: per la segreteria è ancora presto. "Credo che sia assolutamente prematuro discutere adesso di quello che succederà nella segreteria del Pd".

"Serve una legge elettorale che eviti il pareggio" - "Oggi la situazione è in divenire - spiega il sindaco di Firenze - Letta ha la possibilità di superare le divergenze. Anche se non è facile. Spero, però, che possa prevalere il buonsenso". E aggiunge: "Per arginare il M5S occorre fare cose concrete". L'importante, è cambiare la legge elettorale: ne serve una che "eviti il pareggio per il futuro, come quella con cui si elegge il sindaco nelle città".

Leggi tutto