Comunali, Udine va al ballottaggio. Provincia a Fontanini

1' di lettura

Il sindaco uscente (centrosinistra) Furio Honsell e l'avversario di centrodestra Adriano Ioan si sfideranno al secondo turno in programma il 5 e 6 maggio. Alle provinciali confermato invece il presidente (Lega Nord)

Tutto rinviato al ballottaggio fissato il 5 e 6 maggio tra il sindaco uscente di Udine del centrosinistra Furio Honsell, appoggiato da Pd, Rifondazione Comunista, Sel e "Innovare con Honsell" e il suo antagonista per il centrodestra Adriano Ioan appoggiato da Pdl, Udc, La Destra, "Identità Civica Ioan Sindaco". Al termine dello scrutinio (I RISULTATI DELLO SCRUTINIO) delle 98 sezioni ultimato a tarda ora nessuno dei due candidati ha superato la soglia del 50%: Honsell si è fermato al 45,97% e Ioan al 35,59%. Per il primo 21.407 voti per il secondo 16.574.
Più staccati altri 4 candidati: Carletto Rizzi (Udine Futura 1,52%) , Paolo Perozzo (M5S con il14,67), Flavio  Cavinato (Blocco Civico 1,40%) e Antonio Miclavez con una lista civica a 0,85%. Il sindaco Honsell sul ballottaggio si è detto ottimista, affermando che sulla dinamica del risultato ha giocato il M5S che, nonostante un calo, pesa per il 14% sulle elezioni auspicando che il voto grillino possa sostenere le sue idee (i risultati in tutti i comuni al voto in Friuli Venezia Giulia).

Provinciali Udine: ha vinto Fontanini - Pietro Fontanini (Lega Nord) invece è stato confermato alla presidenza della Provincia di Udine, senza dover ricorrere al turno di ballottaggio. Solo dopo l'ultima delle 621 sezioni si è avuta la certezza, con 109.334 voti su 218.557 voti validi, pari al 50,03% delle preferenze.
"Questo era un referendum sull'esistenza della Provincia. Per questo sono felice di aver vinto, le sue prime parole appena confermato presidente della Provincia di Udine. "I friulani hanno dato una risposta concreta e ora spetterà al presidente della Regione confrontarsi per la riforma degli enti locali del Fvg".

Regione a Serracchiani - Lunedì 22 aprile Debora Serracchiani è diventata la nuova governatrice del Friuli Venezia Giulia. Mentre il suo partito, il Pd, a Roma vive i suoi giorni più duri, la candidata del centrosinistra ha vinto a sorpresa le elezioni nella regione a statuto speciale. Ha ottenuto 211.508 voti contro i 209.442 di Renzo Tondo (I RISULTATI DELLO SCRUTINIO).

Leggi tutto