Napolitano bacchetta i partiti. Iniziano le consultazioni

1' di lettura

L'incarico del Colle potrebbe arrivare giovedì 25. Fassino al Foglio: "La persona migliore per un governo è Renzi". Ancora reazioni al discorso del capo dello Stato. La Stampa: "I parlamentari presi a ceffoni rispondono con gli applausi". RASSEGNA STAMPA

Sono attese già oggi, martedì 23 aprile, le prime consultazioni di Giorgio Napolitano per la formazione del governo, per arrivare all'incarico dopodomani. Giuliano Amato resta in pole per la premiership. Ma sul tavolo della Direzione del Partito democratico di questo pomeriggio potrebbe arrivare la candidatura di Matteo Renzi. Il giuramento del Capo dello Stato, che nel suo discorso ha strigliato i partiti, occupa le prime pagine di tutti i quotidiani in edicola (guarda la rassegna stampa nel video in alto).

Repubblica: "I limiti dell'emergenza" -
"Napolitano vede dunque la sua rielezione come la scelta estrema di un mondo politico prigioniero dell'impotenza, incapace di autonomia nelle sue scelte, protagonista davanti ad un Paese disincantato di uno spettacolo inconcludente". Sono le parole di Ezio Mauro, direttore di Repubblica, nel suo editoriale in prima pagina dal titolo "I limiti dell'emergenza": "Il Presidente - si legge - sceglie di dare al suo secondo mandato un tono di denuncia esplicita, con un atto d'accusa preciso ai partiti, ai loro dirigenti, ai governi, ai parlamentari, chiamati in causa davanti ai cittadini 'per una lunga serie di omissioni e di guasti, di chiusure e di irresponsabilità'".

Corriere: "Un piano per Renzi premier". Anche Fassino lancia il sindaco di Firenze -
Su Repubblica spazio anche alla situazione interna al Pd con un'intervista a Pippo Civati, che attacca: "I traditori? Dalemiani ed ex Ppi ma non so se in accordo con i leader". E aggiunge: "Dico no alle larghe intese. Cacciarmi? Piuttosto consultiamo la base". Intanto il Corriere della Sera con un retroscena ipotizza un ruolo di leadership di Matteo Renzi nel Pd. Ipotesi che nelle ultime ore è diventata più concreta dopo alcune dichiarazioni di Matteo Orfini. In una breve dichiarazione al Foglio, anche Fassino dice che "la persona migliore per guidare un esecutivo del presidente oggi si chiama sicuramente Matteo Renzi". "Io sono favorevole alla sua candidatura. Perché se dobbiamo assumerci delle responsabilità di governo allora bisogna farlo da posizioni di forza e non di debolezza e quindi è giusto che il Pd metta in campo l'uomo forte che rappresenta la capacità di novità. Già da adesso, come direbbe Matteo", aggiunge Fassino.

La Stampa: "I parlamentari presi a ceffoni rispondono con gli applausi" - Ampio spazio al discorso di Napolitano anche su La Stampa che sottolinea la reazione di deputati e senatori davanti alla strigliata del presidente della Repubblica. "I parlamentari presi a ceffoni rispondono con gli applausi", è il titolo dell'articolo. Lettura analoga anche sul Corriere della Sera: "E tutti applaudono come se i rimproveri fossero per gli altri", scrive Gian Antonio Stella. E su Il Giornale dove Vittorio Feltri definisce i parlamentari "cazziati e contenti".

Libero: "Il domatore" - Prima pagina tutta per Napolitano anche su Libero dove il capo dello Stato viene definito con un titolo a caratteri cubitali "Il domatore". "Il suo discorso - scrive il direttore Maurizio Belpietro - pareva quello di un preside venuto a fischiare la fine della ricreazione e pronto, se necessario, a espellere i ragazzini troppo vivaci che non si adeguano alla disciplina della scuola".

Leggi tutto