Friuli Venezia Giulia, elettori alle urne

1' di lettura

Quattro candidati alla carica di Governatore: Franco Bandelli (Un'Altra Regione), Saverio Galluccio (M5S), Debora Serracchiani (Pd), Renzo Tondo (PdL-Lega-Udc). Si vota anche per il rinnovo della Provincia di Udine e di altri 13 comuni

Sono iniziate domenica 21 aprile alle ore 8, con l'apertura dei seggi nei 218 Comuni del Friuli Venezia Giulia, le operazioni di voto per il rinnovo del Consiglio Regionale. Le urne si sono chiuse alle 22, con un'affluenza in calo, e riapriranno nella giornata di lunedì 22 aprile dalle 7 alle 15.
Sono 1.099.336 gli aventi diritto al voto, di cui 528.823 maschi e 570.513 femmine. Per circoscrizione elettorale gli elettori risultano 212.338 a Trieste; 119.924 a Gorizia; 407.875 a Udine; 82.132 a Tolmezzo; 277.067 a Pordenone.
I cittadini del Friuli Venezia Giulia sono oggi chiamati alle urne anche per l'elezione del presidente e del Consiglio della Provincia di Udine e di 13 Amministrazioni comunali, tra le quali Udine. Sono le prime elezioni dopo due mesi di stallo politico per l'Italia, il primo test per quel che resta dei partiti tradizionali e per il Movimento 5 Stelle, ma soprattutto la sfida per conquistare la presidenza del Friuli Venezia Giulia.

Quattro gli schieramenti  - Gli elettori si trovano di fronte a quattro schieramenti. Il centrodestra - tra Trieste e Udine tiene ancora la vecchia alleanza Pdl-Lega-Udc - schiera il presidente uscente, Renzo Tondo. La sfidante promessa è Debora Serracchiani (Slovenska Skupnost, Sel, Pd, Cittadini per Debora Serracchiani Presidente, Idv), astro nascente ormai affermato nel Pd dal discorso fulminante del 2009 all'Europarlamento. Ma gli occhi sono puntati su quello che a febbraio è stato di fatto il primo partito in regione: alle politiche il Movimento 5 Stelle ha preso il 27,2% alla Camera. Con questa enorme dote di voti, il candidato Saverio Galluccio, estraneo alla politica, si presenta alle urne con grandi speranze. Il quarto in corsa è Franco Bandelli (Un'Altra Regione), ex Pdl con una lista civica regionale, che ha già detto di voler essere l"'ago della bilancia" promettendo "opposizione costruttiva".
Per le elezioni regionali verrà consegnata all'elettore una scheda di colore azzurro sulla quale sono stampati i nomi dei quattro candidati. In fase di scrutinio si procederà prima all'esame delle schede regionali, poi, dalle 14 di martedì 23 aprile, di quelle provinciali e a seguire le comunali.

Friuli Venezia Giulia - Regione autonoma (quest'anno celebra il 50/o) è l'unica a pagare da sola la sanità senza fondi statali e impegnata a costruire da sé la terza corsia dell'autostrada A4. Regione che si definisce virtuosa: con il 'taglio' delle spese, il numero dei consiglieri da eleggere è calato da 59 a 49; in corsa ci sono ben più di 500 candidati suddivisi in 13 tra partiti e liste. Qualunque sia l'esito, la stabilità politica è certa, grazie a una legge dell'allora governatore Illy che assicura un cospicuo premio di maggioranza - 29 consiglieri - al vincitore che raggiunge il 45% dei voti; in caso di affermazione meno convincente, i consiglieri di maggioranza scendono a 27. Infine, soglia di sbarramento al 4%. Non è previsto ballottaggio.

Provinciali e regionali - Per eleggere il presidente della Provincia di Udine e rinnovare il Consiglio sono chiamati alle urne 490.007 votanti (252.943 donne e 237.064 maschi). Quattro i candidati: Massimo Brini (Un'altra Regione), Pietro Fontanini (PdL, Lega, Udc, Maf e Fratelli d'Italia-La Destra), Andrea Simone Lerussi (Pd, Sel, Sinistra, Scelta adesso), Federico Simeoni (Front Furlan).
Per il rinnovo delle amministrazioni comunali il totale degli aventi diritto al voto è di 146.381 persone (77.176 e 69.205). Per rinnovare Udine ed eleggere il nuovo sindaco saranno invece chiamati 79.137 cittadini (42.752 e 36.385). Sei i candidati: l'uscente Furio Honsell (Centrosinistra), Adriano Ioan (centrodestra), Paolo Perozzo (M5S), Carletto Rizzi (Udine futura), Flavio Cavinato (Blocco civico), Antonio Miclavez Miclavez sindaco di Udine).

Leggi tutto