Napolitano passa il testimone: "Tocca al mio successore"

1' di lettura

Finito il lavoro dei saggi, si continua a discutere del nuovo Capo dello Stato. Secondo La Stampa Berlusconi sarebbe contrario a Emma Bonino e Annamaria Cancellieri. Intanto per il Corriere Monti non vorrebbe fare il "capo partito". RASSEGNA STAMPA

"La parola e le decisioni toccano alle forze politiche, e starà al mio successore trarne le conclusioni". Con queste parole il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano accompagna la relazione dei saggi: un'agenda che va dal rifinanziamento di un miliardo della Cassa integrazione all'estinzione di tutti i debiti della Pa fino l'alleggerimento sulle tasse sul lavoro. La ricetta delle personalità scelte dal Colle, l'elezione del nuovo Capo dello Stato e il dibattito interno al Partito democratico occupano le prime pagine dei giornali di sabato 14 aprile.

La Stampa, Berlusconi: no a Cancelleri e Bonino -
Si continua a discutere sul successore di Napolitano. Secondo La Stampa, Silvio Berlusconi non vorrebbe puntare su Emma Bonino o Annamaria Cancellieri: "Molto si vocifera delle candidature al femminile: Severino, Cancellieri, Bonino, Finocchiaro... Ma non c’è una sola di loro che convinca Berlusconi. Perché scrive il quotidiano di Torino - lui che afferma di amare le donne, poi non le stima abbastanza per trovarsele nei posti di comando".  Nel centrosinistra invece "al momento Prodi non è l’uomo su cui punta Bersani".

Corriere, Monti: non farò il capo partito -
"Monti: non farò il capo partito". Il Corriere della Sera dedica al premier uscente il titolo di prima pagina. "Il suo nome - si legge sul quotidiano di via Solferino - non sarà nello statuto e nemmeno nel simbolo del movimento, che infatti d'ora in avanti si chiamerà solo Scelta civica (senza Mario Monti)". Per il Corriere, Monti "rimarrà senatore a vita e farà il 'padre nobile' della lista, ma senza aver più un 'rapporto organico' con il gruppo dirigente, siccome 'non mi sento un leader di partito, non è il mio mestiere'".

Il Giornale e Libero contro i saggi -
Critici sul lavoro dei saggi Il Giornale e Libero. "I saggi scoprono l'acqua calda: chiedono di riformare fisco, lavoro e politica", titola il quotidiano di Alessandro Sallusti. Per Libero, invece, Napolitano "se ne lava le mani" e "decide di non decidere".

Barca: "Non punto a fare il segretario del Pd" - Su Repubblica spazio al dibattito interno al Pd con un'intervista a Fabrizio Barca che ha presentato il suo manifesto per un "partito nuovo del buon governo": "Non punto a fare il segretario - dice il ministro uscente - Renzi ha le carte per la premiership".

Leggi tutto