Napolitano: "Sul governo la parola passa al mio successore"

1' di lettura

Il capo dello Stato riceve il rapporto dei 10 saggi: "Clima di dialogo che si deve trasmettere alle forze politiche". Grillo: Quirinarie annullate per un attacco hacker, si rivota. Giallo su nuovo partito di Bossi. LA CRONACA DELLA GIORNATA

"Solo da scelte di collaborazione tra le forze politiche può scaturire la formazione del nuovo governo". A dirlo Giorgio Napolitano dopo che ha ricevuto il rapporto dei 10 saggi designati dal presidente per "facilitare" un'intesa politica sulle priorità del Paese (qui le proposte in materia istituzionale e le possibili riforme economiche). "La parola passa al mio successore" ha detto inoltre Napolitano. E a proposito dell'elezione del nuovo Capo dello Stato, è stata annullata per un attacco di hacker la votazione online sul sito di Beppe Grillo sui candidati per il Quirinale preferiti dai militanti del Movimento 5 stelle, che dalle 11 di oggi, venerdì 12 aprile, sono tornati a votare. Lo ha annunciato lo stesso Grillo in un post.
Proprio sul nodo Quirinale, il segretario del Pd, che ha smentito le voci circolate su una possibile sua candidatura al Colle (“Mi interessano solo i colli piacentini”), ha incontrato nella mattinata del 12 aprile Massimo D’Alema, mentre il leader del Pdl Silvio Berlusconi ha aperto in un’intervista a Repubblica a un Capo dello Stato del centrosinistra in cambio di un governo di larghe intese.

Tutti gli aggiornamenti

20.41 Bossi: "Su espulsioni decidiamo io e Maroni" - Onorevole Bossi ci sono tensioni nella Lega a proposito delle espulsioni? "In realta' c'è gente che parla troppo - e' la replica di Bossi - anche sulle questioni delle espulsioni alla fine poi tutto passa da me da Maroni e da Calderoli. Il resto sono chiacchiere".

20.30 Bossi telefona a Maroni
- Umberto Bossi ha telefonato a  Roberto Maroni per smentire le voci di un ipotetico strappo  all'interno della Lega Nord. E' quanto apprende da fonti qualificate  l'Adnkronos.

20.05 Barca: "Non sono contro Renzi, a qualcuno farebbe comodo" - Barca contro Renzi? "Non è così, anche se a qualcuno farebbe comodo fosse cosi'". Lo ha detto Fabrizio Barca intervistato da 'Zapping', su Radio Uno.     "Quello di cui c'è bisogno è di una riflessione sul ruolo dei partiti. Quello che ho visto di Renzi, è stato il modo di lavorare e la forte capacità comunicativa, che rappresentano un pezzo di un partito rilanciato".

20.00 Renzi: "Se Bersani vuole accordo con il Pdl lo dica - "Personalmente sono pronto ad andare alle elezioni anche domani mattina, ma se si vuole fare l'accordo con il Pdl lo si faccia e lo si comunichi, perché far passare il concetto che i nostri elettori non ci capiscono è offensivo e allucinante". A dirlo è il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, a Napoli per la presentazione del libro di Paolo Franchi 'Giorgio Napolitano'.

19.53 Renzi: "Non c'è la possiamo cavare solo con i saggi" - "E' evidente che non si possa mettere in discussione il lavoro dei saggi, ma non c'è dubbio che la politica non può cavarsela con due commissioni". Così, da Napoli, Matteo Renzi in merito al lavoro svolto dai 'saggi' nominati da Napolitano.

19.36 Bossi: "Resto, mai pensato ad altro partito" - "Non ci penso proprio". Così Umberto Bossi, contattato telefonicamente dall'Agi, ha risposto a chi gli chiedeva di commentare le indiscrezioni di stampa secondo cui si sarebbe recato da un notaio per depositare il simbolo di una nuova formazione politica, insieme alla moglie, Manuela Marrone. Allora, resterà nella Lega? "Sì - ha risposto il Senatur - Non metterei mai in gioco mia moglie in queste cose qui". "Si sono confusi con il giornale di cultura e identità creato da Giuseppe Leoni", ha aggiunto il presidente federale del Carroccio.

19.32 Berlusconi: "Serve un governo solido e duraturo" - "Serve subito un governo solido e duraturo, ne abbiamo un grandissimo bisogno". Lo ha detto Silvio Berlusconi, parlando con i giornalisti all'arrivo in Hotel a Bari, dove questa sera parteciperà a una cena di finanziamento e domani ci sarà la manifestazione in piazza".




19.12 - Bossi pronto a fondare nuovo partito
- Umberto Bossi,accompagnato dalla moglie Manuela e da alcuni fedelissimi, ha depositato presso un notaio gli atti per la nascita di un nuovo soggetto politico. Lo apprende l'ANSA. Questo appare l'ultimo passo prima di una possibile scissione della Lega. Il 12 aprile 1984 il senatur fondava la Lega Lombarda.

18.53 Pitruzzella a SkyTG24: "Sull'Imu va seriamente considerata la necessità di una sua revisione con riferimento alla prima casa".



18.49  Pitruzzella, uno di saggi chiamati da Napolitano: "Risorse a lavoro e imprese"




18.45 Passera: "Politica accolga grido d'allarme delle imprese" -



18.43 Bagnasco: "Una donna al Quirinale? Perché no" -  Come Chiesa "auspichiamo che il Paese possa esprimere una personalita' di alto livello, di alta considerazione ma anche di equilibrio": questo l'auspicio del presidente della Cei, card. Angelo Bagnasco. Potrebbe essere una donna? "Perché no. L'importante è il livello, la capacità personale, il profilo intellettuale e morale".

18.36  Passera: "Contributo saggi è positivo"
- "E' un contributo molto positivo, ovviamente e' una piattaforma aperta, che deve permettere ai partiti di trovare un accordo per lavorare insieme su un accordo che porti l'Italia al di la' del guado". Cosi' il ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera ha risposto ai giornalisti sulla relazione presentata dalla commissione dei Saggi al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. "Forse è stato poco affrontato il capitolo cultura", ha aggiunto.

18.22 Passera: "Conti strutturalmente in ordine"
-  "I conti sono strutturalmente in equilibrio". Cosi' il ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, ha risposto alla domanda se sia necessaria una nuova manovra.   "Il Def - ha detto il ministro parlando con i giornalisti a margine del convegno di Piccola Industria di Confindustria - e' la sintesi di tutte le leggi che il Parlamento ha approvato, contiene gli effetti di tutte le decisioni prese e in corso di realizzazione. Applicando alla lettera quello che e' stato deciso i conti sono strutturalmente in equilibrio e rispettano gli obiettivi europei. La politica puo' fare cose diverse, apportare cambiamenti. Se questo dovesse comportare spese in eccesso o minori entrate dovrebbero essere adottate altre misure".

17.15 Bersani: "Ripartire da chi è in difficoltà"
- "Se partiamo da chi è più in difficoltà, il paese ritroverà la strada". Così Pier Luigi Bersani, in un tweet, spiega il senso della manifestazione del Pd contro la povertà, domani nel quartiere Corviale a Roma.



16.15 Sorial (M5S): "Nelle Quirinarie intrusioni da chi non era abilitato alla votazione" - "Non è questione di nominativi", più o meno graditi, ma "una segnalazione di intrusione, vuol dire fuori dalla rete, dal sistema e dalle persone abilitate alla votazione: sono completamente differenti dalla traccia che lasciano dalle normali visite al sito". Così il deputato M5S e ingegnere informatico Giorgio Sorial spiega a Radio 24 le irregolarità che hanno portato all'annullamento delle Quirinarie. "C'è stato un attacco hacker, - continua - un'anomalia durante la votazione, l'anomalia è stata rilevata. Ci sono dei log e dei report che rilevano tutto ciò e per avere un'affidabilità la votazione verrà ripetuta oggi".

15.50 Saggi, online tutta la documentazione - Il portavoce del presidente Napolitano Pasquale Cascella segnala su Twitter la documentazione prodotta dai "saggi" e disponibile in Rete



14.50 I saggi: destinare ogni surplus all'emergenza lavoro -
Tra le proposte dei saggi anche quella di "destinare nei prossimi mesi qualunque sopravvenienza finanziaria all'emergenza lavoro e al sostegno delle persone e delle famiglie in grave difficoltà economica".

14.26 I saggi: completare in tempi radipi pagamento debiti P.A.-"Dopo il decreto legge varato nei giorni scorsi dal Governo, va completato il pagamento, per la parte ancora da versare, del debito pregresso accumulato fino al 31 dicembre 2012". Lo scrivono i saggi nel loro documento. "Ci sembra essenziale procedere nei tempi più rapidi possibili".

14.13 Messora: "Quirinarie? No fallimento ma garantiti voti" - "Peggio sarebbe stato se qualcuno avesse tentato di modificare i voti e nessuno se ne fosse accorto. Non è un fallimento, perché è stata verificata una anomalia", permettendo così di "essere sicuri" della "assegnazione reale di voti. La ripetizione della votazione fa parte della procedura" di verifica del voto. Così Claudio Messora, responsabile comunicazione del gruppo M5S al Senato, a SkyTG24 sull'annullamento del voto.



14.10 Mauro: "I testi occasione per i partiti per confronto su ciò su cui siamo d'accordo"



14.00 I saggi: via l'Imu sulla prima casa
- Rendere "esente" dal pagamento dell'Imu la prima casa con l'esclusione di quelle di lusso o definire "uno schema fortemente progressivo". È la misura principale che il gruppo di lavoro sui temi economico-sociali, istituito dal Quirinale, propone per "migliorare il sistema tributario" a "parità di gettito".

13.50 Sondaggio Tecné-SkyTG24, intenzioni di voto al 12 aprile: avanti Pdl - Secondo la rilevazione crescono i consensi sia per il centrodestra che per il centrosinistra, mentre si conferma il sorpasso della coalizione guidata da Berlusconi su quella di Bersani.




13.45 I saggi: sistema elettorale misto e solo una Camera "politica" - Superare la legge elettorale vigente: il nuovo sistema "potrebbe prevedere un sistema misto (in parte proporzionale e in parte maggioritario) un alto sbarramento, un ragionevole premio di governabilita". E' quanto propongono i dieci saggi nel documento conclusivo in tema di riforma elettorale, invitando anche ad abolire le circoscrizioni estere. "Nessun sistema elettorale garantisce automaticamente" la maggioranza in entrambi rami del parlamento, si legge ancora nel documento. "Diverse - per i saggi - sarebbero le prospettive della stabilità se si attribuisse l'indirizzo politico a una sola Camera".

13.10 Napolitano: "Governo solo da collaborazione partiti" - "Dai due cicli di consultazioni da me tenuti è risultato chiaramente che solo da scelte di collaborazione che spetta alle forze politiche compiere può scaturire la formazione del nuovo governo di cui il paese ha urgente bisogno". Così il presidente Napolitano al termine dell'ultima riunione con i dieci saggi. I dieci saggi hanno saputo trovare "posizioni comuni" dimostrando un clima di dialogo che si deve trasmettere alle forze politiche, ha aggiunto il presidente della Repubblica precisando:"Ora la parola passa ai partiti e al mio successore".

12.55 Gasparri: "Quirinarie una pagliacciata" -
"Grillini ridicoli e patetici. Ora rifanno le finte votazioni sulla rete per il Presidente della Repubblica perché ci sarebbero state gravi violazioni. E' ovvio che su internet può accadere di tutto. E si parla poco delle loro selezioni dei candidati al Parlamento, quando nuclei familiari o aziendali con pochi click su una tastiera hanno ottenuto seggi sicuri. L'Italia non ha bisogno d'altre pagliacciate". Lo dichiara il vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri.

12.50 Colle, Di Pietro: "Spero persona fuori da partito e donna" -
Una persona "fuori dal sistema dei partiti e finalmente donna". E' il profilo della persona che Antonio Di Pietro, in Friuli Venezia Giulia a sostegno della candidata del centro sinistra alla presidenza della Regione Debora Serracchiani, vorrebbe al Quirinale. "Evito di dire nomi per evitare di fare danni. Temo, però - ha concluso - che finirà come al solito con un compromesso, sarà come acquistare al supermercato un prodotto scaduto".

12.40 Consulta: "Su porcellum sospetto di incostituzionalità" -
"Il Porcellum e' un sistema che per alcuni aspetti, come il premio di maggioranza, è sospettato di incostituzionalità". Lo ha detto il presidente della Consulta Franco Gallo.

12.08 Nota Dnv: "Quirinarie compromesse"-
"A seguito di uno dei controlli pianificati, relativo all'integrità del sistema è stata rilevata un'anomalia, i cui effetti sono stati verbalizzati". L'anomalia ha compromesso in modo significativo la corrispondenza tra i voti registrati e l'espressione di voto del votante". E' quanto si legge in una nota della DNV (Det Norske Veritas), l'ente certificatore incaricato dalla Casaleggio associati srl di verificare le procedure di voto delle 'quirinarie'. La nota è stata postata sul sito di Beppe Grillo.

12.00 Colle, Grasso: "Mio nome? Mi turo le orecchie"
- "Quando sento il mio nome fatto per il Quirinale mi turo le orecchie perché non è nella mia natura proiettarmi su altre cose: mi dedico a quello che faccio e lo faccio con entusiasmo". Lo dice il Presidente del Senato, Pietro Grasso, rispondendo a chi gli chiede che cosa prova quando sente il suo nome accostato alla Presidenza della Repubblica.

11.50 D'Alema: "Bene Barca, c'è bisogno di persone come lui" - "E' un uomo che ha passione politica, un passato di militanza ed è stato un buon ministro, è un uomo che ha tantissime qualità". Massimo D'Alema, quando gli si chiede un giudizio sulla discesa in campo di Fabrizio Barca non lesina lodi al ministro. "Mi pare poi che abbia colto bene il fatto che non si governa senza partiti forti ed è una visione che profondamente condivido".

11.10 Consulta, Gallo: "Modificare legge elettorale" - Una "raccomandazione" "a modificare la vigente legge elettorale" è arrivata oggi dal presidente della Corte Costituzionale, Franco Gallo, nel corso di una conferenza alla Consulta. Un appello, ha sottolineato Gallo, che si aggiunge ai richiami in tal senso già giunti in passato anche attraverso le sentenze della Corte.

11.05 M5S: "Quirinarie annullate per violazioni, si ripete voto" - Quirinarie annullate, il voto on line per la scelta del candidato al Colle si ripete oggi (dalle 11 fino a stasera). A renderlo noto è Claudio Messora, responsabile comunicazione del gruppo 5 Stelle al Senato, che avvisa con un tweet:


11.00 Quirinarie, Grillo denuncia "attacco hacker" -
Le 'quirinarie' del M5S sono state annullate per un attacco hacker al sito di Beppe Grillo. Lo annuncia lo stesso leader cinque stelle sul suo sito. "Le votazioni per il Presidente della Repubblica di ieri sono state oggetto di attacco di hacker. Abbiamo deciso di annullare quindi le votazioni di ieri e ripeterle oggi", si legge.

10.57 D'Alema: "Io non sono tra i grandi elettori, ma non mi lamento" - "Neanche io sono tra i grandi elettori, però non mi lamento". Lo ha detto Massimo D'Alema conversando con i cronisti dopo il suo colloquio con Pier Luigi Bersani e interpellato ancora sulla vicenda che ha visto l'esclusione di Matteo Renzi dai grandi elettori toscani. In ogni caso, D'Alema ribadisce "hanno votato sbagliato ma è una questione locale, nessuno può pensare che da Roma siano arrivate telefonate" per bloccare il sindaco di Firenze.

10.45 Maroni: "No a candidatura Amato" - No della Lega Nord alla "candidatura di alcuni nomi al Quirinale, tra cui quello di Giuliano Amato". Lo ha spiegato il leader del Carroccio Roberto Maroni a margine di un incontro a Milano. "Vedremo le proposte e le valuteremo - ha proseguito - se fosse una donna meglio ancora, ma non sta a me fare nomi".

10.31 D’Alema da Bersani: “Preoccupati per il Paese, stringere sul Colle” - Colloquio di circa un'ora alla sede del Pd tra il leader del partito Pier Luigi Bersani e Massimo D'Alema. "C'è enorme preoccupazione per il Paese - ha detto l'ex premier all'uscita - e bisogna, dunque, fare in modo che la prossima settimana si chiuda la questione del capo dello Stati per poi passare alla formazione del governo".

10.00 Speranza (Pd) a SkyTG24: “Scambio Colle-governo irricevibile”
-  “Sul presidente della Repubblica è indispensabile un confronto largo. Chiusa questa fase bisognerà discutere del governo. Immaginare uno scambio diretto sul terreno presidente della Repubblica-governo non mi sembra una proposta ricevibile”. Così il capogruppo del Pd Roberto Speranza commenta, ospite di Un caffè con, l’apertura di Silvio Berlusconi a un Capo dello Stato di centrosinistra a condizione che poi si faccia un governo di larghe intese.



9.34 Barca: “Mio partito è il Pd, nelle sue mani sorti del Paese”
– “Non ci può essere democrazia senza dei partiti robusti che vivano non solo nelle stanze del governo, ma vivano nei territori". Lo ha dichiarato il ministro della Coesione Territoriale Fabrizio Barca a Rainews24 presentando il 'manifesto' per il nuovo partito che è stato pubblicato on line. "Non è un altro partito - ha detto Barca – perché altrimenti non mi sarei iscritto al Pd come ho fatto ieri pomeriggio. E' il convincimento che i partiti e quel partito abbiano nelle mani buona parte delle sorti del nostro paese”.

Leggi tutto