"Quirinarie" da rifare: le reazioni sul web. Lo storify

1' di lettura

Il voto online sul sito di Beppe Grillo per scegliere il candidato del M5S alla presidenza della Repubblica sarebbe stato vittima di un attacco hacker. E in rete si alternano commenti di solidarietà a prese in giro, ironie e sospetti

Le "quirinarie" del Movimento 5 Stelle, le primarie per scegliere un proprio candidato da presentare alla Presidenza della Repubblica, lanciate dal blog di Beppe Grillo sono da rifare. Ad annullare la consultazione online sarebbe stato un presunto attacco hacker, i cui dettagli però non sono stati rivelati dal Movimento 5 Stelle. Un'iniziativa che era stata lanciata in rete come un buon esempio di democrazia online e che paga questo imprevisto stop proprio con la tipica ironia e il sarcasmo del web. A parte i messaggi di solidarietà degli aderenti al Movimento, ben presto sui social network si intensificano prese in giro e sospetti sulla regolarità del sistema del voto online. Ecco lo storify della giornata in rete.

Leggi tutto