I saggi al lavoro da martedì per superare lo stallo politico

1' di lettura

Legge elettorale e provvedimenti in materia economica. Sono queste le priorità dei due gruppi di esperti nominati da Napolitano per cercare punti di intesa tra i partiti. Grillo: "I saggi del Colle? Badanti". Gelo di Pd e Pdl

Due commissioni di saggi per compiere un'istruttoria sulle riforme e sui temi dell'economia e dell'Europa, per verificare la possibilità di stendere un programma su cui possa ritrovarsi un ampio schieramento di forze politiche per dar vita ad un governo. Obiettivo: superare lo stallo politico. I 10 saggi nominati da Napolitano si insedieranno già da martedì, dopo le festività di Pasqua (CHI SONO: FOTO - VIDEO). E avranno il compito di interloquire sia con il governo Monti che con il Parlamento - e segnatamente con tutti i presidenti di commissione - sui principali temi politico-istituzionali (il primo gruppo) e su quelli europei e socio-economici (il secondo e più folto gruppo). In cima alle priorità la legge elettorale, le riforme in materia sociale, i provvedimenti in materia economica.

Critiche dai partiti - Dai partiti, intanto, piovono critiche. Dal Pdl arriva quasi l'ingiunzione agli esperti del Colle di concludere il loro lavoro in 7-10 giorni al massimo per poi aprire la strada ad un esecutivo politico. Paletti anche dal M5S, con Grillo che dice che alla democrazia non servono badanti. Pd disponibile, ma si ricorda che i saggi non possono sostituire i politici. E poi c'e' il fronte 'rosa' della critica di chi vede nell'assenza di donne un'offesa alle loro capacità.

Due le task force - Nel gruppo che si occuperà della parte istituzionale figurano l'ex presidente della Corte costituzionale Valerio Onida, il capogruppo di  Scelta civica al Senato Mario Mauro, il senatore del Pdl Gaetano  Quagliariello, l'ex presidente della Camera Luciano Violante.
Nel gruppo di lavoro impegnato sui temi economico-sociali ed europei ci sono il presidente dell'Istat Enrico Giovannini; il presidente dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato  Giovanni Pitruzzella; Salvatore Rossi, componente del Direttorio di  Bankitalia; i presidenti della commissione speciale di Camera e  Senato, il leghista Giancarlo Giorgetti e l'esponente del Pd Filippo  Bubbico e il ministro per gli Affari europei Enzo Moavero Milanesi.

Leggi tutto