Il Quirinale convoca i saggi: "Avranno limiti temporali"

1' di lettura

Dopo le critiche dei partiti, il portavoce di Napolitano precisa: "Nominati in funzione del lavoro svolto e del ruolo coperto". Poi una nota del Colle spiega: "Attività informale". Pdl: "Governo politico o voto". Pd: "Opzione Bersani ancora in campo"

I 'saggi' saranno convocati al Quirinale martedì 2 aprile. Napolitano vedrà "il gruppo di lavoro in materia economico-sociale ed europea alle ore 11 di martedì 2 aprile", e "quello sui temi istituzionali alle ore 12".
A comunicarlo è stato la stessa Presidenza della Repubblica, che in una nota fa sapere anche come "risulteranno evidenti sia il carattere assolutamente informale e il fine puramente ricognitivo dell'iniziativa assunta dal Presidente della Repubblica sia i limiti temporali, d'altronde ovvi, dell'attività dei due gruppi".

"Personalità scelte con criteri oggettivi" - Intanto Pasquale Cascella, portavoce di Giorgio Napolitano, reagisce alle critiche che crescono nei confronti delle due commissioni di esperti e politici (CHI SONO: FOTO - VIDEO) nominate dal Colle per uscire dall'impasse. E spiega: "Non sono generici 'saggi', ma personalità scelte con criteri oggettivi in funzione del lavoro già svolto e del ruolo ricoperto".


Poi, rispondendo ad un utente che riportava le notizie di stampa secondo cui il numero uno della Bce ha 'convinto Napolitano a non rassegnare le dimissioni', Cascella risponde: "Per la verità è stato Napolitano a chiamare Draghi (e altri) per approfondire la valutazione sulla situazione determinatasi".

Bubbico: "Tempi dettati da scadenze istituzionali" - E sui tempi d'azione dei due comitati interviene uno dei diretti interessati, il senatore Pd Bubbico (che fa parte del gruppo economico). Bubbico a SkyTG24 spiega: "Saranno dettati dalle scadenze istituzionali".
In particolare, il senatore cita due scadenze: l'elezione del Presidente e i tempi necessari per vedere se c'è una maggioranza di Governo. Alla domanda se i 'saggi' avranno bisogno di 10-15 giorni, Bubbico risponde: "Non lo so. Domani il Presidente della Repubblica in maniera diretta ci darà i compiti, sui quali ci applicheremo con rigore" (VIDEO).



Onida: "Tra priorità riforma elettorale" - Alle parole di Bubbico si aggiungono anche quelle dell'ex presidente della Corte Costituzionale, Valerio Onida, tra i nomi scelti da Napolitano. Il giurista, a SkyTG24, dice che tra le priorità delle due commissioni c'è anche quella della riforma della legge elettorale (VIDEO):




Pdl: governo politico o voto -
I chiarimenti del Colle non placano i dubbi e le perplessità, soprattutto da parte del centrodestra. Il Pdl con il segretario Alfano insiste sul far presto, chiedendo una larga coalizione o il voto a giugno ("la casa brucia e non sarebbero compresi altri rinvii"). Posizione, questa, ribadita anche da Maurizio Gasparri ai microfoni di SkyTG24 (VIDEO).



Pd: ipotesi Bersani ancora in auge - Dal Pd interviene Alessandra Moretti, che ribadisce: "Noi insistiamo per un esecutivo di tipo politico. L'elettorato si è espresso per questo esecutivo e per un esecutivo di forte cambiamento. Abbiamo proposto Bersani per avviare una fase di riforme economiche e istituzionali, vediamo se poi, terminato il lavoro dei saggi, questa opzione tornerà a essere fattibile" (VIDEO).




Leggi tutto