Grillo a presidenti delle Camere: "Dimezzatevi lo stipendio"

1' di lettura

Dopo l'annuncio di Boldrini e Grasso, che taglieranno del 30% il loro compenso, il leader del M5S chiede a deputati e senatori di rinunciare al 50% e ai rimborsi elettorali. E su Twitter lancia l'hashtag #fatelovoi!

"Chiedi a Boldrini e Grasso di sostenere il dimezzamento degli stipendi dei parlamentari e la rinuncia dei rimborsi elettorali su Twitter". Beppe Grillo lancia così l'hashtag #FateloVoi, accompagnato dall'appello attraverso il suo blog per sollecitare i presidenti di Camera e Senato a chiedere "a tutti i partiti di rinunciare ai rimborsi elettorali previsti per questa legislatura". Il comico genovese e leader del Movimento 5 Stelle fa notare alla seconda e alla terza carica dello Stato che, oltre ai tagli del 30% annunciati martedì 19 marzo durante la trasmissione Ballarò, "possono rinunciare all'indennità di carica e dimezzarsi l'indennità da parlamentare, come dei veri cittadini a 5 Stelle, ed essere d'esempio a tutti i parlamentari".


Boldrini: taglio stipendi ad altri incarichi istituzionali - Intanto, Laura Boldrini annuncia che da parte di tutte le forze politiche ci sia l'intenzione di ritoccare le proprie indennità parlamentari: "Credo non ci sia bisogno di guadagnare tutti quei soldi. Spero che chi ha incarichi istituzionali faccia lo stesso e mi pare di capire che ci sia una buona disposizione da parte dei partiti".

#FateloVoi! - Un buon segnale, dunque, ma che per Grillo non è ancora sufficiente. "I partiti non possono farlo, ma voi siete stati scelti in quanto vi dichiarate estranei al sistema" ribadisce Beppe Grillo a Laura Boldrini e Pietro Grasso. "'Fatelo voi!', scrive sul suo blog come ha urlato Dario Fo dal palco dello Tsunami Tour ai 100.000 di Milano. Boldrini, Grasso, assumetevi la responsabilità che il vostro ruolo impone, chiedete il dimezzamento degli stipendi dei parlamentari e la rinuncia dei rimborsi elettorali.
#FateloVoi!".

Leggi tutto