Lazio al centrosinistra, Lombardia al centrodestra. Boom M5S

1' di lettura

Zingaretti vince con 11 punti di distacco da Storace, Maroni batte Ambrosoli che però vince a Milano. Il Molise va al centrosinistra, Grillo conquista 8 seggi nel Lazio e 9 in Lombardia. RASSEGNA STAMPA

Roberto Maroni vince in Lombardia con 4,6 punti di distacco da Umberto Ambrosoli (i risultati), Nicola Zingaretti è presidente della Regione Lazio (i risultati) con oltre 11 punti su Francesco Storace, mentre in Molise il candidato del centrosinistra Paolo Di Laura Frattura stacca di ben 18,9 punti Michele Iorio (i risultati).
Sono questi i risultati definitivi delle elezioni regionali.
In Lombardia (guarda la mappa del voto), l'ex ministro leghista ha avuto quasi 2 milioni e 460mila voti, il 42,8% delle preferenze, contro i 2 milioni e 195mila voti del candidato del centrosinistra, col 38,2%. La candidata del Movimento 5 stelle Silvana Carcano strappa il 13,6%, mentre Gabriele Albertini non va oltre il 4,1%.
Carlo Maria Pinardi di Fare per fermare il declino all'1,2%. Ottimo risultato per Ambrosoli a Milano: 48,3% contro il 34,4 di Maroni.

Il Lazio a Zingaretti con il 40,6% dei voti - Col 40,6% circa delle preferenze l'ex presidente della provincia di Roma si impone sull'ex governatore candidato del centrodestra, al 29,3%. Il Movimento 5 stelle con Davide Barillari si attesta al 20,2%, mentre la lista civica di Giulia Bongiorno si ferma al 4,7%.
Alessandro Ruotolo di Rivoluzione civile 2,2%. Alessandra Baldassarri di Fare sotto lo 0,6%.

In Molise vince il centrosinistra col 44,7% - L'era Iorio finisce con un 25,8% delle preferenze accordate all'ex governatore candidato del centrodestra, battuto dall'esponente della coalizione di centrosinistra col 44,7% dei voti.
Il grillino Federico Antonio raggiunge il 16,8%, Massimo Romano l'11%. Antonio De Lellis 1,1%; Camillo Colella 0,6%.

11 le regioni governate dal centrosinistra - Le elezioni regionali 2013 cambiano i rapporti di forza tra centrosinistra e centrodestra nella Conferenza dei Presidenti delle regioni. Il centrosinistra strappa Lazio e Molise al centrodestra e oggi governa in 11 regioni: Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Toscana, Liguria, Umbria, Marche, Lazio, Molise, Puglia, Basilicata, Sicilia. Il centrodestra governa in 8 regioni: Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Campania, Calabria, Sardegna. Prima delle elezioni odierne il centrodestra governava in 10 regioni, il centrosinistra in 9.

Anche alle Regionali exploit del Movimento 5 stelle -Dopo il successo alle politiche, anche alla Regionali il Movimento 5 stelle fa il pieno di voti. In Lombardia conquista il 14,3% dei voti e porta in consiglio 9 rappresentanti (la sua candidata, Silvana Carcano, è terza con il 13,62%). Nel Lazio Davide Barillari prende il 20, 2% delle preferenze portando con sé 8 candidati in assemblea (16,6% i voti presi dalla lista). Ma nella Regione resta aperta la partita delle migliaia di schede annullate - secondo il Movimento - perché gli elettori sulla scheda hanno scritto 'Grillo' nello spazio della preferenza. "Vedremo quante sono, se ci saranno assegnate, poi decideremo se fare ricorso al Tar", dice il consulente informatico milanese trapiantato a Ostia Antica, Barillari.

Leggi tutto