Elezioni, i legali di Berlusconi che entrano in Parlamento

1' di lettura

Il gruppo di avvocati eletti nelle liste del Pdl è folto. Riconfermati Piero Longo e Niccolò Ghedini, che difendono il Cavaliere nei processi a suo carico. Dentro anche Francesco Sisto e Ignazio Abrignani, escluso invece Maurizio Paniz

E' folta la pattuglia degli avvocati di Silvio Berlusconi eletti nelle liste del Pdl. Spicca la coppia Niccolò Ghedini e Piero Longo, che forma da sempre quello che viene definito il 'team legale' del Cavaliere a Palazzo Grazioli, in prima linea a difendere il 'capo' nei vari processi a suo carico: dal caso Ruby a quello dei diritti tv Mediaset. I due esponenti pidiellini sono stati ricandidati in Veneto: Ghedini 'trasloca' dalla Camera al Senato, al secondo posto nella lista per Palazzo Madama (qui i risultati del Veneto al Senato). Mentre Longo viene catapultato a Montecitorio, al terzo posto nella circoscrizione Veneto 1.

Spiccano Francesco Sisto, vicepresidente della Giunta per le autorizzazioni di Montecitorio (confermato deputato in Puglia, fedelissimo dell'ex ministro Raffaele Fitto); Jole Santelli (capolista in Calabria), ex sottosegretario alla Giustizia sia nel secondo che nel terzo governo Berlusconi (dal 2001 al 2006). Ce l'ha fatta anche Ignazio Abrignani, responsabile nazionale elettorale del partito, candidato uscente alla Camera nelle Marche (il deputato siciliano da sempre cura gli affari legali civili del partito, a cominciare dalla contesa giudiziaria per la proprietà del simbolo pidiellino). Tra gli esclusi eccellenti (salvo un miracoloso ripescaggio nelle pieghe del voto), l'avvocato bellunese Maurizio Paniz, terzo in lista alla Camera circoscrizione 2, in Veneto.

Leggi tutto