Monti: "Impossibile ridare Imu". Berlusconi: "Via Irap"

1' di lettura

Il premier: "C’è la volontà di ridurre responsabilmente il carico fiscale". Poi critica Tremonti. Il Cavaliere: "Eliminare l'imposta sulle attività produttive in 4 anni". Intanto Ingroia e Di Pietro attaccano il Professore sull'affaire Finmeccanica

Fisco e l'indagine su Finmeccanica. Sono questi i principali temi della campagna elettorale per le politiche del prossimo 24 e 25 febbraio. Dopo la promessa sull'Imu, Silvio Berlusconi torna a rilanciare annunciando di voler togliere l'Irap interamente entro 4 anni. Dal canto suo, Mario Monti attacca l'ex ministro Tremonti e ribadisce "la volontà di ridurre gradualmente e responsabilmente" il carico fiscale "nei prossimi 5 anni", anche con l'Imu. Ma la sua restituzione - a differenza di quanto promesso dal suo predecessore - "appartiene al regno dell'impossibile".
E se il leader di Rivoluzione civile Ingroia accusa il premier uscente di responsabilità politiche nell'affaire Finmeccanica, il segretario Pd Bersani torna invece ad attaccare le promesse "populiste" del Pdl e ironicamente invita il centrodestra a battere una nuova moneta: "il marone".

La giornata politica - tutti gli aggiornamenti:

19.42 Monti su Vendola: "Il nodo sono le riforme" -
"Ognuno può evolvere e cambiare opinione per quanto riguarda singole persone; non farò mai parte di un governo che non abbia un forte accento riformatore". Così Mario Monti, ai microfoni di Radio Capital, risponde a chi gli chiede se possa escludere di far parte di un governo con Nichi Vendola.

19.06 Berlusconi: "Alemanno nostro candidato a Roma"
- "Sono lieto di confermare la fiducia mia e di tutto il Pdl a Gianni Alemanno come nostro candidato" a sindaco di Roma. Lo ha detto Silvio Berlusconi in conferenza stampa in Campidoglio. "Non ho nulla da chiarire con Alemanno", ha aggiunto Berlusconi: "Dal novembre 2011, quando ho rassegnato le dimissioni a causa dell'imbroglio dello spread, io non ho dato più una sola intervista, non sono più comparso in televisione per procedere a un ricambio generazionale".

18.12 Beppe Grillo: "Il nano ci copia le idee" - - "Il nano ci copia le idee e poi le va a dire in tv. Ormai è patetico". Lo ha detto Beppe Grillo oggi a Bergamo. "Se non volete votarci, votate Casini - ha poi ironizzato - che vi promette un bel futuro. Ci danno dei dilettanti e dicono che non abbiamo esperienza. Ma quella di un parlamentare qual è?".

18.06 Di Pietro: "Denuncerò il premier Monti" -
"Denuncio formalmente sul piano politico e istituzionale, e lo farò anche sul piano giudiziario, il presidente del consiglio Monti e il suo governo". Così il leader dell'Italia dei Valori Antonio Di Pietro a Macerata, sulla vicenda Finmeccanica. Il reato ipotizzato è quello di "omissione di atti d'ufficio".

17.25 Bersani: "O vinciamo noi o la destra"
-  "Sia chiaro, a questo punto o vinciamo noi o vince la Destra. Dopo di che capisco anche il disagio, la rabbia, il distacco di tanta gente". Lo afferma il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, a margine di un incontro elettorale a Catania, spiegando che "un governo senza cambiamento non serve"."Credo che dalla Sicilia, con la vittoria di Crocetta - ha osservato il leader del Pd - sia già arrivata una prova di questa possibilita'. Io voglio garantire che se daranno fiducia a noi il cambiamento ci sara".

16.36 Nencini: "Porte chiuse a Ingroia" - "Non vedo un'Italia governata da Grillo e Ingroia, non mi pare che ci sia un progetto tale da costruire un esecutivo per un governo dell'Italia. Vedo attorno a  Grillo forme di antipolitica, la reazione a scandali di natura economica, una reazione piu' di stampo 'lepenista'. Quando io Bersani e Vendola abbiamo sottoscritto e presentato agli italiani la Carta di Intenti, abbiamo fatto una scelta netta: tenere una finestra aperta alle forze liberaldemocratiche e chiudere finestre, porte, portoncini e ogni spiraglio possibile a tutto ciò che rappresenta la sinistra massimalista e radicale e quindi la lista Ingroia. Su questi punti siamo stati chiarissimi. Ho condiviso e condividero' questo percorso". Lo ha affermato il segretario del Psi, Riccardo Nencini, intervistato da Repubblica.it.

15.34 Bersani: "Moneta lombarda? Un maroni, due maroni" - "Sentiamo tutte le settimane chi promette mille euro al mese per tre anni a tutti, chi promette riduzione di tasse di 30 miliardi a Bot, chi vuol far la moneta lombarda: battessero il marone. Così che poi scossa contarli, un marone, due maroni...". Con questa battuta il segretario Pd Pier Luigi Bersani commenta le ultime proposte dei suoi avversari in materia fiscale.

14.24 Berlusconi attacca Schultz: "Si intromette in campagna elettorale" -
Nuovo duro attacco, al Forum dell' Ansa, di Silvio Berlusconi a Martin Schultz, presidente dell' Europarlamento, presente nei giorni scorsi a Torino per appoggiare Bersani: "Non ho mai visto intromissioni" di questo tipo in campagne elettorali da parte del rappresentante di una istituzione che per definizione è super partes". E ha aggiunto: "La cosa che più mi fa arrabbiare, quella che sembra più lontana dalla realtà" è la leggenda "della mia non credibilità in Europa. Io invece sono molto credibile in Ue".

14.14 Berlusconi: "80% dei grillini è di sinistra" -
"Non credo che al Senato abbiano bisogno di noi". Lo afferma Silvio Berlusconi nel corso del forum dell'ANSA all'ipotesi in caso di pareggio al Senato di un governo di solidarieta' nazionale. L'ex premier sottolinea infatti che gli eventuali voti mancanti a palazzo Madama possano arrivare dal movimento Cinque stelle di Beppe Grillo: "Abbiamo avuto la pessima sorpresa di vedere che piu' dell'80% delle persone candidate nelle sue liste provengono da ambienti dell'estrema sinistra, dei centri sociali e dei no tv". "Tra questi - aggiunge - la sinistra puo' trovare candidati di sostegno, magari con un cambio di casacca, anche perche' loro non li vedo tanto compatti", conclude.



13.00 Vendola a Monti: faccia di bronzo -





12.55 Berlusconi: se vinciamo indico Alfano premier -
"Tutti sanno che al di là delle gare d'appalto ci sono anche degli accordi che devono intervenire tra governi e aziende che partecipano alle gare e quindi il fatto che ci sia il rischio di un intervento della magistratura" lo considero "suicida per la nostra economia". Così Silvio Berlusconi, durante il Forum all'Ansa, parla dell'inchiesta su Finmeccanica. Il Cavaliere ha anche parlato degli scenari post-elettorali: "Se vinciamo le elezioni - ha detto - indicherò Angelino Alfano come premier".

12.26 Berlusconi: "In quattro anni vogliamo abolire interamente l'Irap" -
In 4 anni vogliamo abrogare interamente l'Irap". Lo afferma Silvio Berlusconi nel corso del forum con l'Ansa.

11.50 Casini: “Dal Pdl proposte immaginifiche sul fisco”
- Anche Pier Ferdinando Casini noccia gli annunci del Pdl in  materia di fisco. "Il condono tombale è un segnale devastante", ha detto il leader dell'Udc parlando alla Coldiretti. "Il Pdl ha impedito la delega fiscale al governo, un passaggio fondamentale", ha ricordato, "chi parla di riforma del fisco e fa proposte immaginifiche ha impedito un risultato che c'era già, bastava un voto parlamentare che non hanno fatto passare per dare la delega al governo". 

11.03 Tremonti a Monti su Twitter: "In caso di manovra si dimette?"

10.58 Ingroia: “Monti corresponsabile su Finmeccanica” - "L'arresto del presidente e ad Giuseppe Orsi conferma che Finmeccanica è stata smantellata dalla corruttela e dal malaffare. Monti, che avrebbe dovuto rimuovere i dirigenti della società già da tempo, è corresponsabile di questo gravissimo scandalo che rischia di seppellire nel fango un asset strategico per il Paese". Lo dichiara il leader di Rivoluzione Civile, Antonio Ingroia.
10.40 Passera: “No a promesse in libertà” - "Risulta strano constatare che da qualche mese ci si sia dimenticati tutti i problemi e si facciano promesse in liberta"'. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, in una video-intervista alla fondazione Formiche, sottolineando comunque "l'esperienza di un Paese che quando è in difficoltà sa mettersi insieme".

10.20 Monti: “Grillo un comico devastante per la politica” - "Caro Grillo, non so se bisogna darti del tu o del Voi, non diciamo sciocchezze che portano le persone ad avere ancora più confusione nella testa. Non ho eseguito gli ordini dell'Europa. Grillo vada a fare i suoi comizi nelle piazze Greche, le troverà piene di neofascisti. Grillo è un simpatico comico, ma è devastante per la politica italiana". Lo ha detto Mario Monti ospite di Uno Mattina.

Leggi tutto