Ingroia a SkyTG24: "Valuteremo convergenze con i grillini"

1' di lettura

Il candidato premier di Rivoluzione Civile ospite di Maria Latella guarda al Movimento 5 Stelle: "Insieme potremmo operare una forte critica e rottura del sistema". Mentre il Pd: "Mi proponeva un pasticcio all'italiana che ho rifiutato". VIDEO

"Il Pd ha deciso di andare al governo comunque e con chiunque e appena i sondaggi hanno messo in dubbio la sua vittoria, ha stretto un'alleanza con Monti. Poi hanno cercato di convincerci a non presentare le nostre liste al Senato, con dei senatori 'mascherati', scelti da noi, ma non riconoscibili come nostri. Un pasticcio all'italiana che ho rifiutato". Così Antonio Ingroia, candidato premier per la lista Rivoluzione Civile, a L’intervista di Maria Latella in onda su SkyTG24 spiega lo stato dei rapporti del suo movimento col Partito democratico. "Bersani è un funzionario di partito che eredita il vecchio modo di fare politica della prima e della seconda repubblica" ha detto poi Ingroia del segretario del Pd.

Sul caso Monte dei Paschi di Siena e gli intrecci tra politica e finanza, Ingroia attacca: "In Italia non abbiamo una politica dell'economia e della finanza, ma nel contempo abbiamo una piccola politica fatta dalla casta, dagli interessi dei partiti, che non governano l'economia ma sono immersi nell'intreccio degli interessi finanziari e bancari, immersi nei consigli di amministrazione delle fondazioni bancarie che gestiscono".

"Rivoluzione civile è fuori dalla logica dei partiti e vuole immettere in Parlamento i cittadini" ha detto ancora Ingroia, "nel prossimo Parlamento non siamo l'unico movimento che può scardinare il vecchio sistema. Col Movimento 5 stelle potremmo operare una forte critica e rottura del sistema" e "valutare se ci saranno convergenze".

Sul suo futuro poi Ingroia non esclude di tornare a fare il magistrato dopo l'esperienza politica "Anche in Italia ci sono magistrati  che si sono dimessi come Di Pietro o De Magistris, altri come Anna Finocchiaro no. Io credo che non debba essere inibito il rientro ma debba essere inibito il rientro allo stesso posto dai quali si è partiti".

Leggi tutto