Berlusconi: "Se vincerò farò il condono edilizio e tombale"

1' di lettura

La promessa del Cavaliere: "Subito la sanatoria se avrò la maggioranza: porta nelle casse dell'erario molti miliardi". Attacco a Monti: "Sul bilancio Ue non ha vinto". Bersani: "Il nostro primo provvedimento sarà la legge sul conflitto di interessi"

"Il conflitto di interessi sarà una delle prime leggi che porterò all'approvazione ed è mia intenzione far entrare l'Italia in Europa anche in materia di normative antitrust e di autonomia del servizio pubblico":è quanto scrive Pierluigi Bersani in un messaggio all'associazione Articolo 21, in occasione dell'incontro della Fnsi "verso un patto comune su conflitto interessi, antitrust, autonomia Rai, libertà della rete". Sul fronte opposto Berlusconi, intervistato da Raitre, promette in caso di vittoria un condono tombale ed edilizio (VIDEO) e torna ad attaccare Monti: "Sul bilancio Ue non ha vinto, la Germania lo ha adottato". Ma il Cavaliere se la prende anche con la Rai: "Sanremo andava assolutamente spostato. E' incomprensibile la decisione della Rai, tanto più che ci stiamo giocando il nostro futuro con le prossime elezioni".

Berlusconi: "Monti aspira a fare il collaboratore di Bersani"
- La sfida di Bersani arriva nel giorno di un duro attacco del Cavaliere ai suoi principali sfidanti. "I due (Monti e Bersani, ndr) flirtavano a distanza e finalmente si sono uniti in matrimonio con la benedizione della signora Merkel e del suo ministro Schaeuble" è l'affondo di Berlusconi (VIDEO). "Oggi - continua - tutti sanno che votando Monti si danno i voti a Bersani. Monti da deus ex machina e leader di un governo di tecnici è diventato un politico come tutti gli altri e ora sembra che la sua massima aspirazione sia fare il collaboratore di Bersani".


Quanto invece alla promessa (poi in parte trasformata in ipotesi) dei 4 milioni di posti di lavoro, a rispondere al Cavaliere ci pensa anche l'ex alleato Gianfranco Fini, ora leader di Fli: "Lui stesso si è reso conto di aver detto una enormità" (VIDEO).

Berlusconi: "Candidare la Minetti? Scelta non felice" - La scelta di candidare Nicole Minetti al Consiglio regionale della Lombardia "è stata una scelta non felice" ma "le colpe non sono tutte sue. Comunque, in Italia è difficilissimo per una bella donna fare politica, anche perché gli italiani preferiscono la Bindi...". Silvio Berlusconi torna anche a parlare del caso Minetti facendo una battuta sull'esponente democrat Rosy Bindi. La conduttrice della trasmissione  chiede al leader del Pdl se c'è proprio bisogno di chiamare in causa  la parlamentare del Pd e il Cavaliere replica: "Lo faccio perché è la vicepresidente del governo che ha in animo Bersani...".

Bersani: "Spero in altre boutade di Berlusconi" - "Spero che Berlusconi faccia altre boutade dell'ultimo momento perché alla fine mi pare che siano come dei boomerang": ha detto invece Pier Luigi Bersani, aprendo a Borgosesia il tour elettorale in Piemonte (VIDEO). "Ci vuole più rispetto per gli italiani – ha aggiunto - queste sparate propagandistiche mi pare che non siano gradite in questo momento agli italiani perché i problemi sono seri e quindi pretendono serietà. Io terrò questo profilo in campagna elettorale e sono sicuro che porterà bene".

Guarda il video:

Leggi tutto