Alleanze, Monti: Bersani dovrà fare delle scelte

1' di lettura

La replica del segretario Pd: "Nessuno tocchi il mio Polo". Vendola: “Spero non si assuma questa responsabilità”. Ma il Professore e Casini smentiscono l'esistenza di un accordo. Berlusconi: "E' in corso un inciucio"

Il leader del Sel, Nichi Vendola, gela la possibilità di un'alleanza post elettorale con
i centristi di Mario Monti, il giorno dopo l'apertura del candidato premier del centrosinistra Pier Luigi Bersani alle liste del capo del governo uscente. Anche il professore avvisa Bersani: se vuole i centristi deve fare delle scelte all'interno del suo polo, ovvero limitare o rinunciare all'unione con l'ala sinistra della sua coalizione rappresentata dal Sel (VIDEO).
"Spero che Bersani non si assuma la responsabilità di rompere l'alleanza del centrosinistra, che è stata sancita dal voto popolare", è la replica del presidente della Regione Puglia
Ma da Verona Monti commenta: "Immagino che se Bersani è interessato, come ha dichiarato, a una collaborazione con le forze che rappresento dovrà fare delle scelte all'interno del suo polo".
E intanto, Silvio Berlusconi continua la sua campagna elettorale, denunciando proprio il presunto avvicinamento tra Bersani e i centristi: "E' in corso un inciucio", dice (AUDIO).

Tutti gli aggiornamenti:

20.49 Bersani: "10 miliardi in 5 anni per pagamento debiti P.A." - Dieci miliardi per cinque anni per pagare il debito arretrato della pubblica amministrazione verso le imprese. E' la proposta lanciata dal leader del Pd Pierluigi Bersani lasciando stasera gli studi del Tg5. I fondi verrebbero presi emettendo titoli del Tesoro sul modello Btp Italia.

20.15 Bersani: "Nessuno intendo rompere patto con Vendola" -
Pier Luigi Bersani ha escluso una rottura del patto con Nichi Vendola. "Non ci penso neanche. Abbiamo un patto chiarissimo, ognuno può leggerlo. E' un patto di centrosinistra, si parte da lì e nessuno pensa di rompere questo patto", ha detto al Tg5. "Non intendo tradire il patto che ho fatto con i miei elettori", ha insistito il segretario del Pd.

19.00 Corsaro: "Voto a Fdi non è disperso, va a tutta l'alleanza" -
"E' curioso che Berlusconi dica queste cose visto che è stato lui a chiederci di far parte della coalizione. Il voto dato a noi non è un voto disperso ma un voto che va a tutta la coalizione di centrodestra". Lo afferma Massimo Corsaro, esponente di Fratelli D'Italia commentando le parole del Cavaliere in merito al non votare i piccoli partiti.

18:20 Vendola: "Accordi con Monti né ora né dopo"
- "Io credo che con Monti non ci sono gli accordi oggi e penso che non ci saranno dopo il voto". Lo ha detto a Pescara Nichi Vendola, parlando a margine di un incontro pubblico. "Sicuramente - ha aggiunto - non ci saranno gli accordi con me e con Sel, e siccome Sel è uno dei fondatori del centrosinistra dubito che ci saranno gli accordi tra Monti e il centrosinistra, almeno per quanto riguarda l'agenda di governo. Invece, per le riforme istituzionali, con tutte le forze che non intendono far saltare per aria la Costituzione della Repubblica italiana (questo mi pare l'intento di Berlusconi), si  potrà lavorare insieme.

17.54 Maroni: "Rabbrividisco all'inciucio Monti-Bersani" - "Mi viene freddo a pensare a Monti e all'inciucio che sta facendo con Bersani prima del voto": lo ha detto Roberto Maroni, candidato alla presidenza della Lombardia per il centrodestra e segretario della Lega, rispondendo a Monti che aveva detto che un ritorno al governo di Pdl e Lega lo fa rabbrividire. "Qui siamo peggio di Pomicino e De Mita e si sta tornando indietro di vent'anni. Più dell'onor pote' la cadrega".

17.35 Puppato (Pd): "Berlusconi sbugiardato dai suoi stessi alleati" -"Berlusconi ha perso talmente credibilità da essere sbugiardato perfino dai suoi alleati e in una regione data al centrodestra come il Veneto i mal di pancia di numerosi leghisti potrebbero ribaltare i pronostici". Lo ha detto Laura Puppato capolista per il Pd al Senato in Veneto.

16.05 Casini: accordo Pd-Monti non esiste
- "L'accordo Pd-Monti non esiste". Pierferdinando Casini è categorico nel negare che ci sia una strategia per la quale il centro sinistra troverebbe nel centro una sponda per raggiungere la maggioranza al Senato, ma non sconfessa, anzi sottolinea, la possibilità che tra i due schieramenti si instauri un "dialogo. Esiste - ha, infatti aggiunto - ed esisterà in futuro la possibilità di dialogare. Noi siamo disponibili a rappresentare il ceto medio, a tutelare gli interessi della middle class, con quei Governi che abbiano un importate interesse riformatore".

15.56 Monti: non esiste nessun accordo col Pd -  "Interessante questa valutazione ma non esiste alcun accordo, né alcuna conversazione in vista di accordi con nessun'altra forza politica". Così Mario Monti, da Trento, risponde a Oscar Giannino secondo il quale Scelta Civica è "una corrente del Pd". "Queste cose - ha precisato Monti - saranno per il dopo elezioni".

15.23 Bersani a Monti: nessuno tocchi il mio Polo - "Il mio Polo è il mio Polo, e che  nessuno lo tocchi. A partire da lì, siamo pronti a discutere". Lo ha  detto Pierluigi Bersani, replicando alle condizioni avanzate da Mario Monti per una intesa con il Pd.

14.36 Vendola: “Centrosinistra ha diritto di vincere senza Monti” - Il centrosinistra ha "il diritto di vincere senza essere messo sotto tutela dal professor Monti". Così Nichi Vendola, risponde alle parole dello stesso Monti che da Verona ha chiesto a Bersani di fare chiarezza nel suo polo prima di parlare di alleanze. "L'idea che Monti debba organizzare casa sua e quella degli altri è straordinaria – ha detto Vendola a 'Un giorno da Pecora' - vuole fare l'amministratore di condominio, governare il centrodestra senza Berlusconi e il centrosinistra senza Vendola".

13.45 Monti: "Vero voto non utile per moderati quello per Pdl e Lega" - "Il vero voto non utile per i moderati è quello per Pdl e Lega". Lo ha detto Mario Monti, parlando a Verona ad un'iniziativa di Scelta Civica. "C'è un gruppo di moderati - ha aggiunto - che pensa di confermare un appoggio a Pdl e Lega come polo di rassicurazione contro una 'certa sinistra' di cui non si fida".

13.29 Monti: “Se Bersani vuole collaborare dovrà fare scelte” -  "Immagino che se Bersani è interessato, come ha dichiarato, a una collaborazione con le forze che rappresento dovrà fare delle scelte all'interno del suo polo". Lo ha detto Mario Monti, parlando a Verona (VIDEO).


13.15 Di Pietro: "Con nostro forte risultato, Bersani dovrà rivedere sua posizione" -  Un forte risultato nostro metterà Bersani nella situazione di dover rivedere le proprie posizioni ma gli riconosciamo la buona fede e le attenuanti generiche  per questa assurda idea di volersi alleare con le destre". Lo ha dichiarato questa mattina a Genova il presidente dell'Idv, Antonio Di  Pietro. "A Bersani riconosciamo le attenuanti generiche - ha proseguito  il leader dell'Idv - perché lui è il segretario di due partiti: quello delle primarie, che è quello che ci piace e quello dei notabili".

13.14 Bersani: basta cabaret - Basta con il cabaret, discutiamo di cose serie. Così il candidato premier del centrosinistra, Pierluigi Bersani, si è rivolto agli operatori sanitari presenti all'ospedale Forlanini facendo riferimento agli ultimi interventi di Silvio Berlusconi, pur senza nominarlo. "Non ho intenzione di seguire la demagogia - ha dichiarato - perché significa portare il paese al disastro. Non c'è solo il fisco: il fisco è una cosa importante, ma quando uno ha un problema di salute serio non gliene frega neanche di quello. Bisogna apere come reagire ai problemi fondamentali se no non si paga più, si chiude tutto e si torna alla giungla".

11.52 Di Pietro: “Da Bersani proposte da voto di scambio” - "Smentisco Bersani che oggi afferma di non avere mai proposto una desistenza a Ingroia. L'ha proposta eccome, anche attraverso proposte tipiche da voto di scambio". Lo ha detto il presidente di Idv, Antonio Di Pietro, candidato con Rivoluzione Civile di Ingroia in una conferenza stampa a Genova. "Proposte - ha aggiunto Di Pietro – che abbiamo dovuto rispedire al mittente, come quella di qualche candidato al Senato a noi ipergradito. Ci sono documenti scritti".

11.05 Vendola: “Bersani non rompa alleanza con noi” - "Spero che Bersani non si voglia assumere la responsabilità di rompere l'alleanza del centrosinistra". Lo dice Nichi Vendola a margine di un convegno Piccolo Eliseo. "Bersani ha fatto riferimento al tema pregiudiziali dei programmi e nei fatti quelli di Monti e del centrosinistra sono inconciliabili".

10.35 Ruotolo (Rc): “Chiuso ogni spiraglio con il Pd” - "Bersani pensa a fare un Monti bis. L'abbiamo capito da subito. Con il Partito democratico si è chiuso qualsiasi tipo di spiraglio dal momento che proprio ieri Bersani è andato alla ricerca ufficiale di Monti. Noi siamo l'alternativa". Così il candidato per Rivoluzione Civile a governatore del Lazio Sandro Ruotolo - che è anche in corsa per un seggio in Parlamento - durante un'intervista su SkyTG24. E a chi gli chiede di un'eventuale alleanza con Sel nel caso quest'ultima dovesse abbandonare il Pd risponde: "Noi faremo la nostra straordinaria campagna elettorale tra i cittadini. Abbiamo un programma in cui il lavoro è al primo posto. Se si apre un discorso di contenuti ben venga".

9.40 Berlusconi: "La sinistra inciucia con Monti"
- Così Silvio Berlusconi, ospite su Radio24 della trasmissione "Nove in punto". Bersani e Monti, dice ancora Berlusconi, "hanno confessato apertamente quella volontà di inciucio che era trapelata già da tantissime situazioni, da tantissime dichiarazioni. Adesso è ancora più chiaro che chi vota per Fini, per Casini, per Monti da' il voto a Bersani. Monti è diventato un vassallo della sinistra, dopo  quella di Fini è la più grande delusione che ho provato".


9.30 Monti: “Sorpasso? Non seguo velocità convogli” - "Non ho seguito recentemente le misurazioni di velocità di questi convogli. Sono solo impegnato a farne andare uno, il più giovane, il quanto più rapidamente possibile". Così invece Mario Monti, leader di Scelta Civica, ha commentato le parole del presidente del Pdl, Silvio Berlusconi, che si è definito in sorpasso sugli avversari. Monti ha ammesso di guardare "ogni tanto" i sondaggi e ha ovviamente spiegato che  guarderà "anche quelli dei prossimi giorni finché ci saranno". "Poi il vero sondaggio sarà quello del 24-25", ha concluso. 

9.25 Bersani: "Il sorpasso? Col binocolo" - "Berlusconi sta richiamando i suoi, io non l'ho mai sottovalutato e non ho mai pensato di avere la vittoria in tasca. Ma non sento il fiato sul collo. Ho sempre pensato ci fosse la destra e non ho mai sottovalutato" il Cavaliere. "Ma quando sento parlare di sorpasso, io rispondo 'col binocolo'". Così il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, ai microfoni di Radio Anch'io (AUDIO), rispondendo a una domanda del direttore Antonio Preziosi. "Sento che Berlusconi si rimpannuccia con le sue forze, che sono quelle che ha", afferma il segretario.


9.15 Berlusconi rivede il piano sul condono - Intanto, il giorno dopo che la Lega Nord ha bocciato l'idea di un condono fiscale "tombale", Silvio Berlusconi rettifica la sua proposta, dicendo di pensare piuttosto ad un colpo di spugna su multe e penalità per chi ha una posizione aperta con Equitalia per arretrati fiscali. "Il condono tombale sarebbe giustificato se si arrivasse ad una riforma totale del fisco", ha detto il presidente del Pdl a Radio 24 (AUDIO). "Ho parlato al telefono con Maroni,  ne riparleremo, non ci saranno difficoltà a trovare un accordo" sul condono fiscale. "Non è un condono tombale -ha  aggiunto Berlusconi- che potrebbe essere giustificato se si arriva a fare una grande riforma fiscale. E' un condono dentro Equitalia, per cui chi ha dei problemi con il fisco possa vedersi cancellate le multe e le penalità e gli rimanga da pagare quello che deve  pagare sulle imposte che non aveva pagato".


9.05 Bersani: discuto con Monti ma restano scintille
- "Sono pronto a discutere con chi è alternativo a Berlusconi e alla Lega ma certo le scintille le mantengo tutte: alcune posizioni così come la frase sul Pd nato nel '21 me le ricordo tutte e non mi sono piaciute, mi è sembrata un po' una frase da Berlusconi con il loden". Così Pier Luigi Bersani, a Radio Anch'io, mette in evidenza "scherzando", aggiunge, alcune distanze dal Professore.

Leggi tutto