Bersani a Lo Spoglio e la prova del fact checking. VIDEO

1' di lettura

Il fisco, la Fiat, la crisi economica, i costi della politica tra i temi affrontati dal segretario ospite di Ilaria D'Amico e sottoposti a verifica. Il leader Pd, su 5 affermazioni, colleziona 3 dichiarazioni vere, una parzialmente vera e una non vera

Il fisco, la Fiat, la crisi economica, i costi della politica. Sono temi centrali del dibattito politico quelli affrontati dal leader del Pd Pier Luigi Bersani nel corso dell’intervista con Ilaria D’Amico a Lo Spoglio e sottoposti al fact checking della redazione di SkyTG24 in collaborazione con la Facoltà di Economia delll’Università di Roma Tor Vergata e del Sole 24 ore.

"In Italia solo lo 0,5% dichiara oltre 100mila euro" è la prima affermazione di Bersani smentita dal fact checking. Secondo i dati del governo infatti sono l’1% degli italiani a dichiarare almeno quella cifra.
Ha ragione invece Bersani quando imputa al primo governo Prodi l’avvio di agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie.  Parzialmente vera invece l’affermazione sul Lingotto. "Fiat ha promesso 20 miliardi di investimenti con Piano Italia, ne ho visti 3 o 4". In realtà, secondo il fact checking ne sono arrivati 5 dei 16 promessi al’Italia.

Poi Bersani cita i dati del Fondo monetario internazionale e dice "L’Fmi ha rivisto le stime: diceva che una manovra di un punto porta il Pil a -0,5 ora a -1”, analisi esatta.
Infine, Bersani afferma: "Noi abbiamo già presentato un progetto di legge sui compensi dei parlamentari" ed è vero, secondo quanto risulta dagli atti parlamentari. In totale su 5 affermazioni Bersani collezioni 3 "vero" un "parzialmente vero" e un "non vero".

Leggi tutto