Da Formigoni a Bondi, i candidati Pdl a Camera e Senato

Sandro Bondi, Roberto Formigoni e Giancarlo Galan
1' di lettura

Chiuse le liste del Popolo della libertà. Berlusconi capolista a Palazzo Madama, Alfano alla Camera. Confermati Cicchitto, Sacconi, Giovanardi e Gasparri. A rischio l'elezione di Razzi e Scilipoti. Torna la Santanchè

Fuori Marcello dell'Utri, Claudio Scajola e Nicola Cosentino. Il travaglio che ha portato alla stesura delle liste del Pdl si è concluso con tre esclusioni 'vip' che destano più clamore rispetto alle new entry (poche) e alle riconferme del vertice pidiellino.
Come annunciato da tempo Silvio Berlusconi sarà capolista per il Senato in tutte le regioni.
Oltre al Cavaliere la pattuglia di esponenti pidiellini per palazzo Madama è una sorta di 'parterre de roi' composto per la maggior parte da fedelissimi. Oltre al portavoce Paolo Bonaiuti, al Senato ci sarà anche Maria Rosaria Rossi, tra le deputate più vicine all'ex premier e Niccolò Ghedini, avvocato del Cavaliere che scambierà il suo posto con Pietro Longo, altro legale dell'ex capo del governo candidato invece alla Camera.

I candidati al Senato - Al Senato, secondo dopo Berlusconi in Lombardia, ci sarà anche l'ex governatore della Lombardia Roberto Formigoni.
A palazzo Madama traslocherà il coordinatore del Pdl Denis Verdini candidato in Toscana insieme ad Altero Matteoli e molti altri ex ministri del governo Berlusconi: Anna Maria Bernini (in Emilia Romagna), Francesco Nitto Palma (in Campania), Maurizio Sacconi (Veneto), Paolo Romani e Sandro Bondi (Lombardia), Carlo Giovanardi (E.Romagna) e l'ex presidente di palazzo Madama Renato Schifani (Sicilia).
Confermati nelle liste di palazzo Madama anche i capigruppo Maurizio Gasparri (Lazio) e Gaetano Quagliariello (in Abruzzo) con Paola Pelino. Pronta a fare le valige anche Alessandra Mussolini ed il presidente della Commissione Affari Costituzionali Donato Bruno.
Nutrita anche la pattuglia delle new entry a partire dall'ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini (Liguria), il presidente di FederAlberghi Barnabò Bocca (Friuli), l'ex presidente della Figc Franco Carraro (E.Romagna) e Andrea Mandelli (Lombardia) presidente dell'ordine dei Farmacisti.
Al Senato sono stati poi 'paracadutati' due ex Responsabili anche se in posti non sicurissimi: Antonio Razzi quarto in Abruzzo e Domenico Scilipoti, sesto in Calabria.

La truppa della Camera - Il segretario del Pdl Angelino Alfano sarà invece capolista alla Camera in 4 circoscrizioni (Lazio 1, Piemonte 1 e 2 e Sicilia 1). A guidare le liste pidielline a Montecitorio ci sono diversi ministri: Mara Carfagna (Campania 2), Gianfranco Rotondi (Campania 1), Michela Vittoria Brambilla (E. Romagna), Maria Stella Gelmini (Lombardia 2), Elio Vito (Piemonte) e Raffaele Fitto (Puglia).
A Montecitorio ci saranno inoltre Saverio Romano e Stefania Prestigiacomo entrambi in Sicilia. In lista nel Lazio c'è poi Fabrizio Cicchitto e l'ex governatrice della Regione Renata Polverini.
Maurizio Lupi, Gregorio Fontana, Luigi Casero e Laura Ravetto tutti candidati in Lombardia. Sempre a Montecitorio confermato Luca D'Alessandro, capo ufficio stampa del partito e candidato in Campania.
In Piemonte, oltre all'ex segretario pidiellino, l'altro capolista è Enrico Costa. Nella stessa regione sono stati candidati Daniele Capezzone ed Anna Grazia Calabria.

Le new entry alla Camera - Tornerà in Parlamento anche Daniela Santanchè, capolista in Lombardia 3. Poche le new entry a Montecitorio: tra i nomi spicca quello di Francesco Battistoni, candidato nel Lazio ed ex capogruppo del partito alla Pisana nella giunta Polverini. Sempre nella stessa lista, Lazio 2, è stata candidata la giornalista Romana Liuzzo.
Per uno scranno correrà anche Rosanna Scopelliti, figlia di Antonio, magistrato assassinato dalla mafia.
Confermate poi le voci che volevano tra le candidate anche due collaboratrici del Cavaliere: Elisabetta Ludovico (numero 18 in Lazio 2) e Alessia Ardesi (dodicesima in Lombardia 2). Tra i più stretti collaboratori entra in lista anche Bruno Archi (Piemonte), ex consigliere diplomatico del Cav.

Leggi tutto