Bersani: "Che sinistra è quella che fa vincere la destra?"

1' di lettura

Il segretario del Pd ospite de Lo Spoglio, il programma di approfondimento condotto da Ilaria D'Amico, spiega: "Per battere Berlusconi l'unico voto utile è per noi". Sul nodo dei numeri dice: "Chi prenderà più voti governerà". TUTTI I VIDEO

E' Pier Luigi Bersani, segretario del Pd e capo della coalizione di centrosinistra alle prossime elezioni, l'ospite de Lo Spoglio, lo spazio di approfondimento politico di SkyTG24 condotto da Ilaria D'Amico (TUTTI I VIDEO). Nelle precedenti puntate sono stati intervistati Silvio Berlusconi e Mario Monti.

Le liste e gli "impresentabili" -
"Abbiamo sconfitto il porcellum facendo le primarie", ha detto Bersani commentando il caos liste tra le fila del Pdl: "Hanno fatto carta vince, carta perde... E' una vicenda scandalosa, non credo sia il modo per presentare le liste. Sottolineo la distanza stellare con noi che abbiamo escluso anche chi era rinviato a giudizio per reati contro la pubblica amministrazione" (VIDEO).

"Penati è stato un caso doloroso" -
"Penati è stato un caso doloroso per noi ma è stato immediatamente cancellato dalle liste e anche con lui sono state applicate le regole che abbiamo e siamo stati anche abbastanza stringenti. Mi ha fatto soffrire, vedremo come andrà, ma certo è stato un colpo duro" (VIDEO).

Il voto utile - "Che sinistra è quella che rischia di far vincere la destra? Questo è il punto". Bersani interviene così sullo scontro tra Vendola e Ingroia. "I voti sono tutti utili, per segnalare un'adesione, per una protesta, ma se si cerca un voto utile per battere la destra e vincere c'è solo il centrosinistra. E' questione di gusti, ma per battere la destra il voto utile è per noi. Vince chi arriva primo" (VIDEO).

"Chi prende più voti governa" -
"Alla fine chi prenderà più voti dagli italiani governerà, il resto sono politicismi". Bersani risponde così alla domanda sui rapporti tra lui e il premier Mario Monti, in caso di mancanza di maggioranza certa al Senato per il centrosinistra (VIDEO).

"Berlusconi, un capitano che ha portato la nave sugli scogli" -
"Un mago in grado di riproporsi con grande forza, un capitano che ha portato la nave sugli scogli". Così Pier Luigi Bersani definisce Silvio Berlusconi. L'ex premier, secondo Bersani, "dal '93-94 ha detto che fa tutto schifo e che lui risolveva da solo con un messaggio accattivante e demagogico con il piffero ma questo ci ha portato un sacco di guai" (VIDEO).

"Non voglio insultare per avere titoli" -
"Fiorello dice che anche io devo insultare come fanno gli altri per avere titoli e spazi sui giornali? Dice una cosa seria, ma a costo di perdere non intendo cedere a certi meccanismi, né per avere titoli sui giornali sparare stupidaggini" (VIDEO).

"Da cancellare Imu per i redditi più bassi" -
"Sono per superare, alleggerire, togliere l'Imu per i redditi più bassi, sotto i 500 euro. E quello che si incassa in meno va recuperato con una progressività diversa di questa imposta" (VIDEO).

"In Francia conoscono i ricchi, in Italia no" -
"Non credo nella patrimoniale intesa come tassa sulla ricchezza perché il nostro problema è rendere tracciabile, far conoscere chi è ricco. In Francia lo conoscono, da noi no. E' la priorità assoluta : la leggibilità dei movimenti e poi far girare meno contanti abbassando gradualmente la soglia. Serve arrivare in Europa anche per la fedeltà fiscale". Tra le prime misure per far ripartire il paese dal punto di vista industriale, Pier Luigi Bersani indica poi un "incrocio tra economia verde e edilizia" sottolineando che per far ripartire il paese occorre operare anche sul versante delle ristrutturazioni edilizie, innescando anche "meccanismi di riqualificazione" (VIDEO).

I sondaggi? "Il dottore dice di non misurare la pressione ogni giorno" -
"Il dottore consiglia di non  misurare la pressione tutti i giorni. Quello che conta è la tendenza  di fondo". Bersani commenta così i sondaggi di Sky Tg24 che indicano una flessione del partito rispetto al 40% di qualche settimana fa. "Allora eravamo solo noi in campo, ora c'è un'altra offerta politica". Ma da parte del Pd "c'è assoluta  serenità su questo confronto" (VIDEO).

"Perché in Lombardia Monti non appoggia Ambrosoli?" -
"Come è che uno si autodefinisce 'scelta civica' e non appoggia la più civica delle scelte ma Albertini? Ma in Lombardia o vince Maroni, che ha fatto l'accordo con Scilipoti, o Ambrosoli... francamente mi sembrano impazziti tutti. Si potevano unire forze civiche diverse tra loro". Così Bersani si rivolge a Mario Monti rispetto alla decisione di appoggiare Albertini in Lombardia.  Sempre a proposito della "salita in politica" del premier spiega: "Non mi aspettavo che Monti entrasse mani e piedi nella contesa. E' una scelta che comunque va rispettata, ma non è in grado di rappresentare un'alternativa alla destra" (VIDEO).

L'austerity non basta - Il segretario del Pd difende poi Fassina, il responsabile economia del partito: "Il ragazzo ha un linguaggio un po' aggressivo ma ha lavorato al Fmi, dice cose che appartengono al dibattito internazionale. L'austerity da sola non porta da nessuna parte, è una condizione delle politiche economiche ma non le esaurisce, se siamo in recessione, manovre su manovre aumentano la recessione. E' un tema europeo di cui si discute e quindi il Pd aveva ragione, non Fassina" (VIDEO).

"Al governo 40% donne ministro" -
"Spero di poter mantenere la percentuale del 40% di donne al governo". Bersani spiega che in caso dovesse guidare l'esecutivo, cercherà di mantenere la percentuale di presenza femminile uguale a quella delle candidature (VIDEO).

Il fact checking - Le affermazioni di Bersani sono state sottoposte al fact checking della redazione di SkyTG24 in collaborazione con la facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Anche Il Sole 24Ore contribuisce per questa parte al progetto editoriale del canale all news (I RISULTATI: VIDEO).

#IlConfrontoSkyTG24 - E' possibile partecipare alla discussione su Twitter attraverso l'hashtag #ilconfrontoSkyTg24. Tramite i messaggi si possono infatti proporre i temi principali oggetto di discussione.

Il voting
- Ecco come funziona

Leggi tutto