Monti a Bersani: "Tagliare le ali estreme è una buona cosa"

1' di lettura

Il premier chiede al segretario Pd "un atto coraggioso": "Silenziare un po' la parte conservatrice" del suo partito. E sul Pdl: "Posizioni economiche settarie". Bersani: "Non tappo la bocca a nessuno". Berlusconi: "Il professore continua a dire bugie"

"Credo che 'tagliare le ali' sia una brutta espressione ma se sono le ali estreme è una buona cosa". E' il messaggio che Mario Monti lancia a Pier Luigi Bersani dallo studio di Uno Mattina. Il Professore chiede al segretario Pd "un atto coraggioso, silenziare un po' la parte conservatrice del suo movimento" e nel mirino mette soprattutto Stefano Fassina, oltre a Cgil e Fiom in campo sindacale e Nichi Vendola in campo politico al di fuori del Pd.

Bersani: "Non tappo la bocca a nessuno" - Parole che però non sono piaciute al segretario del Pd: "Ribadisco il rispetto ma chiedo rispetto per tutto il Pd. Noi siamo un partito liberale che non chiuderà mai la bocca a nessuno". "Credo - ha aggiunto Bersani - che il coraggio che mi si chiede io l'ho già dimostrato, non è quello di chiudere la bocca alla gente ma di farla partecipare".

Monti: "Ho sempre combattuto le lobby"
- Monti ha anche replicato alle parole di Fassina, che ha accusato il Professore di essere a capo di una lista 'Rotary', vale a dire delle elite e a difesa dei poteri forti: "Io - risponde il premier uscente - la lista Monti non la conosco ancora e comunque ho sempre combattuto contro le lobby. Suggerisco all'onorevole Fassina di aggiornare un po' il suo pensiero".

Monti: "Berlusconi volubile" - Il professore ne ha anche per Berlusconi che, in un'intervista a SkyTG24, lo ha definito poco credibile. "Se lo dice lui..." dice il premier, che poi aggiunge, il Cavaliere è "volatile sulle vicende umane e politiche negli ultimi tempi".
E sull'orientamento del Popolo della Libertà, secondo Monti "dal punto di vista economico generale l'onorevole Brunetta sta portando, con l'autorevolezza del professore e di una certa statura accademica" il Pdl su "posizioni estreme e settarie".

Calo dello spread fenomeno "non effimero" - Riguardo poi allo spread tra btp e bund, sceso sotto la famosa soglia di 287 punti, Monti commenta: "Spero e credo che questo sia un fenomeno non effimero e che durerà" e mi auguto che gioverà a chiunque governerà dalla primavera".

Camusso: Da Monti poche proposte" - "Chi ha deciso di candidarsi alle elezioni dovrebbe discutere dei suoi programmi, trovo che Monti abbia poche proposte e molte critiche" il commento della leader della Cgil, Susanna Camusso, alle parole del premier uscente.

Berlusconi: "Monti continua a dire bugie" - "Gli ha risposto bene Brunetta: Monti continua a dire bugie" afferma invece Silvio Berlusconi, che aggiunge: "I professori non accettano mai di essere contraddetti, sono lontani dalla realtà che guardano solo dal buco della serratura e hanno uno stipendio sicuro". "Quanto sta facendo Monti - aggiunge - è il seguito negativo di come si è comportato in questo anno di governo".
Berlusconi, nel corso di un'intervista, ha poi ribadito che, in caso di vittoria e di accordo con la Lega, è disposto anche a non ricoprire il ruolo di premier: "Posso fare il  ministro dell'Economia, il ministro degli Esteri, qualunque cosa giovi al mio Paese e a coloro che non si riconoscono nella sinistra, il mio  problema non esiste".

Leggi tutto