Ingroia a SkyTG24: "Decido settimana prossima se candidarmi"

1' di lettura

Il pm difende la sua scelta, ricordando che un magistrato "è un cittadino che ha diritto di elettorato passivo come gli altri". E riguardo al movimento "Io ci sto" spiega che ha molti punti in comune con i grillini. Guarda il video

Antonio Ingroia, magistrato vicino al movimento "Io ci sto", ai microfoni di Sky TG24 ha ribadito la sua volontà di "decidere la prossima settimana" sulla sua candidatura, come già annunciato nel suo discorso di ieri. Discorso che era un appello alla società civile a mettersi in prima fila ed impegnarsi".

Passo indietro agli esponenti della sinistra - Rispondendo, poi, alle critiche mosse riguardo alla sua candidatura ha ricordato che "il magistrato è un cittadino che ha diritto di elettorato passivo come tutti gli altri. Quello che conta è che come magistrato abbia fatto bene il suo dovere e che sappia dare un contributo anche in politica". Riguardo la richiesta da lui fatta ad esponenti della sinistra radicale di "fare un passo in dietro" ha chiarito che " non era una richiesta di rinunciare alla politica ma di dare spazio alla società civile perché sarebbe una incoerenza avere nelle prime file di una lista civica dei politici".

Posizioni vicine ai grillini - Ha concluso dicendo che "abbiamo molte cose che ci accomunano con alcune posizioni del centro sinistra, così come ci sono alcune battaglie che ci avvicinano al Movimento 5 Stelle. Siamo pronti a confrontarci con entrambi senza pregiudiziali ma per ora non ci sono stati segnali in queste senso".

Leggi tutto