Primarie centrosinistra: sarà ballottaggio Bersani-Renzi

1' di lettura

Il segretario Pd avanti con il 44,4% sul sindaco di Firenze (36,5%). Poi Vendola 14,8%, Puppato 2,9% e Tabacci 1,2%. Boom affluenza. Bersani: "Una giornata magnifica". Renzi: "Si ricomincia da 0-0". Vendola: “Lotta impari”

Boom di affluenza e ballottaggio ormai certo tra Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi. Questo l'esito delle primarie di centrosinistra che si sono svolte nella giornata di domenica 25 novembre e che hanno portato più di 3,5 milioni di italiani alle urne (foto). "Un successo", come lo hanno definito i comitati promotori.
Anche se le operazioni di scrutinio non si sono ancora concluse, sembra ormai definito il ballottaggio tra il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, e il sindaco di Firenze, Matteo Renzi. Ecco le percentuali a metà scrutinio circa: Bersani 44,3%, Renzi 36,3%, Vendola 15%, Puppato 3%, Tabacci 1,2% (dati in tempo reale dal sito del comitato delle primarie).
Tutti i candidati hanno celebrato queste primarie come una bella pagina per la politica italiana. "Una giornata magnifica", ha detto il segretario democratico Bersani (VIDEO). Il suo sfidante Renzi si prepara al ballottaggio in programma domenica 2 dicembre: "Si ricomincia, ora siamo di nuovo 0-0" (VIDEO). Soddisfatto anche il governatore pugliese Vendola, che però ammette di aver dovuto sfidare due giganti (VIDEO). Stesso concetto espresso anche dai due outsider Puppato ("Il mio 3% è un miracolo, VIDEO) e Tabacci ("Non mi ero fatto molte illusioni, VIDEO).
Il ballottaggio tra Bersani e Renzi si terrà domenica 2 dicembre e sarà possibile votare anche se non lo si è fatto al primo turno.


Qui tutti gli aggiornamenti:

23.59 Tabacci a SkyTG24: "Ha prevalso la forza del Pd" -
Così il candidato alle primarie del centrosinistra (GUARDA L'INTERVISTA): "Non mi ero fatto molte illusioni, con riferimento al fatto che la forza prevalente era quella del Pd. D'altro canto bisogna dare atto che si sono accollati l'impegno organizzativo e se le cose sono andate per il meglio è stata opera loro. E' stata un'operazione politica di grande rilievo".

23.43 Vendola: "Lotta impari, mio partito non come Pd" -
"Abbiamo fatto una buona battaglia contro due giganti. Mi sono scontrato contro grandi apparati", ha detto il governatore pugliese Nichi Vendola (GUARDA IL SUO DISCORSO). "La semina che abbiamo fatto darà i suoi germogli e non c'è centrosinistra che voglia vincere che possa fare a meno delle nostre parole e delle nostre proposte".

23.30 Renzi: "Siamo a 5 punti da Bersani"
- "Siamo molto felici - ha aggiunto il sindaco di Firenze (GUARDA IL SUO DISCORSO) Abbiamo passato l'ultima settimana a fare terapia di gruppo quando ci davano a meno 20 punti, quando molti sostenevano che Bersani avrebbe vinto al primo  turno. Non abbiamo ancora i dati finali del nostro risultato, ma dai seggi campione che abbiamo utilizzato e che hanno azzeccato affluenza, siamo a 5 punti di distacco da Bersani. Un risultato bello e affascinante".

23.22 Renzi: "Applauso a Bersani per la sua affermazione" -
Il sindaco di Firenze interviene qualche minuto dopo il segretario del Pd (GUARDA IL SUO INTERVENTO). Soddisfatto del risultato, ma non manca di levarsi qualche sassolino: "Due ore di fila per votare sono una bella esperienza...", ha ribadito polemicamente all'inizio del suo discorso. Poi passa ad analizzare il suo risultato: "Abbiamo vinto nella maggior parte delle regioni rosse, dove gli altri erano favoriti".

23.17 Hollande si congratula con Bersani -
"Congratulazioni a Pier Luigi per il suo eccellente risultato, vincerà ampiamente al secondo turno come Francois Hollande". Questo il messaggio inviato a Pier Luigi Bersani dal segretario del Partito socialista francese Harlem Desir.

23.09 Bersani: “E’ stata una giornata magnifica” –
“Sono contento, è stata una giornata magnifica (GUARDA IL VIDEO). Si diceva che era lungo, che era difficile, ma le ho volute queste primarie. Sono state bellissime e ho avuto un risultato molto forte. Ho vinto più al sud che al nord? La sofferenza c’è in tutta Italia, ma io giro molto il sud e lì i problemi sono acuti. Deluso di non aver vinto al primo turno? Ma se c’era chi  non voleva il ballottaggio! Se io non l’avessi voluto oggi avrei stravinto".
Il segretario del Pd ha espresso la propria soddisfazione anche su Twitter: "Giornata strepitosa. Non me la si rubi perché l'ho voluta io".

22.55 Puppato a SkyTG24: "Il mio 3% è un miracolo" -
Così Laura Puppato, candidato alle primarie, valuta il suo risultato: “Diciamo che è un avvio, un germoglio. È significativo che l’Italia abbia dato un valore a quello che ho rappresentato” (GUARDA L’INTERVISTA).

22.53 Bersani vince al primo turno a Piacenza -
Pier Luigi Bersani conquista Piacenza, la sua città. Col 50,33% dei voti contro il 39,6% delle preferenze per Matteo Renzi, il segretario del Pd può festeggiare la vittoria. In  termini assoluti sono oltre 9.200 su 18.305 i voti per Bersani, mentre il sindaco di Firenze ha ottenuto circa 7.200 voti. Un risultato che, se fosse replicato a livello nazionale,  eviterebbe il ballottaggio. Un ritorno alle urne, la prossima  domenica, che invece secondo i primi sondaggi sembra scontato. 

22.50 Fratoianni: “Credo che Vendola arriverà al 20%” -
"Credo che Vendola potrà arrivare al 20%. Dalle prime segnalazioni che abbiamo dal sud Vendola eè quasi ovunque al secondo posto". Lo ha detto Nicola Fratoianni coordinatore del Comitato Vendola, intervenendo su La7.

22.40 A Londra vince Renzi -
A Londra, per lo meno nei seggi fisici, vince il sindaco di Firenze. A spoglio effettuato Matteo Renzi risulta infatti al primo posto con 163 voti. Segue Nichi Vendola con 124. Ultima posizione per il segretario del Pd Pier Luigi Bersani con 68 voti. A Oxford, invece, ha trionfato il leader di Sel con 22 preferenze; 14 per Renzi e 7 per Bersani. A Glasgow Vendola ha totalizzato 12 voti contro i 2 (a testa) di Renzi e Bersani. In tutto il Regno Unito Laura Puppato e Bruno Tabacci si sono invece fermati, rispettivamente, a 22 voti e 1 solo voto. I dati sono stati resi noti dal comitato per Matteo Renzi.

22.26 Vendola bene a Bari e provincia -
Grande successo di Nichi Vendola alle primarie di centrosinistra a Bari e provincia. Con 16 seggi su 50 scrutinati, il leader di Sel è al 49,22%, contro il 30,1% di Pier Luigi Bersani e il 18,43% di Matteo Renzi. 

22.25 Emilia Romagna, Bersani con il 50,2% -
Pierluigi Bersani ha il 50,2% dei voti (81.737) in Emilia-Romagna, dopo le spoglio di 374 seggi su 960. Lo ha reso noto il coordinamento regionale delle Primarie. Sulla base degli stessi dati parziali, Matteo Renzi ha il 37,8% (61.618), Nichi Vendola il 9,2% (15.056), Laura Puppato il 2,3% (3.756), Bruno Tabacci lo 0,6% (983).

22.15  Sezioni 3544 su 9232, Bersani al 44,6% -
Bersani 44,6%, Renzi 36,6%, Vendola 14,6%, Puppato 2,9%, Tabacci 1,1%. I dati forniti dal sito ufficiale "Italia. Bene Comune".

22.11 A Torino Bersani avanti del 10% -
A Torino e provincia si profila un vantaggio del 10 per cento del segretario del Pd Pierluigi Bersani rispetto al “rottamatore” Matteo Renzi. Secondo le prime 27.500 schede scrutinate, Bersani sarebbe in vantaggio con il 44,4% delle preferenze, Renzi si attesterebbe al 35,5%, Vendola al 16,5%.

22.08 Renzi su Twitter: parlo alle 23 -
"Parlo alle 23 alla Fortezza da basso. Ma i dati sono ottimi. A dopo", così il sindaco di Firenze su Twitter. Poi su Facebook aggiunge: "A chi dice che abbiamo preso i voti della destra - come hanno detto autorevoli scienzati a In Onda, qualche ora fa - date i risultati nei singoli comuni della Toscana, dell'Umbria, di parte dell'Emilia. Le zone rosse ci tirano su. Comunque avete presente i sondaggi di queste ore? Va moooolto meglio".

22.04 Su 3411 Bersani 44,4%, Renzi 36,% -
Sui primi 3411 seggi, pari a 910.405 voti validi, Bersani ha preso 406mila voti, pari a 44,4 per cento, Renzi 335.648, pari al 36,9 e Nichi Vendola 131mila voti, pari a 14,4 per cento.

22.02 Comitato Renzi: noi al 40% Bersani al 44% -
"Renzi al 40%, Bersani al 44%. Si profila sicuramente il ballottaggio Renzi-Bersani dove ce la giochiamo tutta": così Simona Bonafè esponente del comitato Pro Renzi nel corso della lunga diretta di stasera di In Onda su La7 dedicata alle Primarie del centro-sinistra. E aggiunge: "Renzi corpo estraneo nel Pd? Stiamo registrando bellissimi risultati nelle regioni rosse".

21.54 Seconda proiezione Quorum: cresce Vendola -
Seconda proiezione Quorum (VIDEO): Bersani 43-45%, Renzi 31-33%, cresce Vendola 19-21%, Puppato 2-3%, Tabacci 1-2%.

21.54 Renzi vince a Pontedera -
A Pontedera, città toscana dove ha sede lo storico stabilimento della Piaggio, ha vinto Renzi. Secondo i dati ancora ufficiosi diffusi da fonti del Pd, Renzi ha ottenuto il 48,51% e Bersani il 40,67%.

21.40 Ancora 200 persone in fila al seggio di Renzi -
A un'ora e mezzo dalla chiusura delle urne, al seggio per le primarie del  centrosinistra di piazza dei Ciompi a Firenze dove ha votato Matteo  Renzi ci sono ancora circa 200 persone in fila per votare. La previsione è che finiscano tra circa un'ora, considerati i ritmi del pomeriggio.

21.38 Ci si potrà re-iscrivere per l’eventuale ballottaggio -
Sarà possibile re-iscriversi alle primarie del centrosinistra in caso di ballottaggio. Per votare solo al secondo turno basterà dichiarare di essere stati impossibilitati a partecipare al primo turno. "Non chiederemo il certificato medico...", dice il presidente del comitato dei garanti delle primarie Luigi Berlinguer. Uno dei punti 'dolenti' delle regole delle primarie per i renziani era quello di non poter esprimere il proprio voto direttamente per il ballottaggio se non ci si era registrati dal primo.

21.36 Anche Puppato vince nel suo paese -
Laura Puppato, unica candidata donna delle primarie del centrosinistra, prevale nel voto nella sua Montebelluna, cittadina della quale è stata per anni sindaco. Secondo dati forniti dal suo comitato, Puppato ha raccolto 575 preferenze (43%), Matteo Renzi 406 (30%), e Pierluigi Bersani 267 (19,9%). Piuttosto distanziati Nichi Vendola, con 83 voti, e Bruno Tabacci, con 6.

21.29 A Bologna Bersani avanti con il 51,7% -
A Bologna con 40 seggi  scrutinati su 165, il segretario del Pd Pier Luigi Bersani risulta in testa nella corsa delle primarie del centrosinistra, con il 51,7% dei voti. Matteo Renzi segue a distanza con il 34,2%. Nichi Vendola si ferma al 10,9%, Laura Puppato al 2,5%. Bruno Tabacci è allo 0,6%. Ci  sono poi 29 schede bianche o nulle pari allo 0,2%.

21.22 Vendola vince nel suo paese -
Vince Vendola a Terlizzi, il Comune, ad una trentina di chilometri da Bari, dove è cresciuto il presidente della Regione Puglia. E' questo il dato che emerge da proiezioni definitive elaborate dal Comitato Vendola. A Terlizzi i votanti sono stati 1139, nulle 2 schede, Tabacci cinque, Puppato nove, Renzi 114, Bersani 185, Vendola 824.

21.15 Prima proiezione Quorum -
Su una copertura campionaria del 20%, ecco la prima proiezione dell'Istituto Quorum (VIDEO): Bersani 44-48%, Renzi 31-35%, Vendola 15-18%, Puppato 2-4%, Tabacci 1-2%.

21.08 Ancora 200 i seggi in cui si sta votando
- Ad un'ora dalla chiusura ufficiale dei seggi, sono ancora 200 in tutta Italia, a quanto si apprende da fonti del comitato Renzi, i seggi in cui si sta ancora votando.

21.07 Comitato Renzi: oltre 4 milioni di elettori - A seggi chiusi, con persone ancora in coda, il comitato per Matteo Renzi, in base ai dati in suo possesso, registra la partecipazione di 4.010.000 votanti. Lo rende noto Nicola Danti che giudica l'affluenza: "Una grande festa di democrazia".

20.59 Renzi: “Possibile ballottaggio” - "Adesso andiamo a cena e aspettiamo. Se, come possibile, ci sarà il ballottaggio, prepariamoci all'ultima settimana di un'esperienza straordinaria". Lo ha detto Matteo Renzi (VIDEO) dopo aver votato per le primarie del centrosinistra. Renzi ha comunque detto che al momento non si sa se il ballottaggio ci sarà né chi ci andrà, aggiungendo, quindi, di non avere "la più pallida idea di chi possa essere il favorito".

Instant Poll: Bersani 44%, Renzi 36% - Pier Luigi Bersani al 44 per cento, Matteo Renzi al 36, Nichi Vendola al 16, Laura Puppato al 3 e Bruno  Tabacci all'1 per cento. Sono i risultati degli instant poll dell'istituto Piepoli, diffusi da Rainews24. I dati, spiega Nicola Piepoli, evidenziano che "Bersani mantiene la leadership del centrosinistra; che Matteo Renzi è salito nei consensi ma Vendola ha riportato un risultato ben superiore ai dati precedenti alla consultazione. Se dallo spoglio verranno confermati i dati dell'Istituto Piepoli, sarà necessario un ballottaggio tra Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi. 

Ore 20.21 Vendola: "Confido nel primo turno" - Lo ha detto il leader di Sel, Nichi Vendola, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano se confidasse nel ballottaggio. Vendola ha fatto una breve visita nella sala stampa allestita in un hotel a Bari, nei pressi della "Fabbrica di Nichi" dove il presidente della Regione Puglia attenderà i risultati delle primarie insieme al suo staff.

0.19 Renzi vota dopo quasi 3 ore di fila - Il sindaco di Firenze Matteo Renzi ha votato pochi minuti fa, dopo un'attesa di circa due ore e 40 minuti: era entrato nel seggio di piazza dei ciompi alle 17:30 per registrarsi ed è uscito dal seggio alle 20:10. All'uscita Renzi si è scusato con le persone ancora in coda: "Succede solo a Firenze, sono mortificato per chiunque voi votiate".

20.05 Renzi: "Code da 2 ore? Succede solo a Firenze" - Così il sindaco Matteo Renzi (in questo VIDEO mentre risponde a un elettore che si lamenta) si è sfogato mentre sta  facendo la coda da oltre due ore al seggio di piazza dei Ciompi, nel  capoluogo toscano. Già un'ora fa Renzi aveva scritto su Twitter, polemizzando sul fatto che per queste primarie sono stati allestiti troppi pochi seggi, mentre il suo comitato ne aveva chiesti di più.

19.32 Comitato primarie: chi è in coda vota anche dopo ore 20 - Come da regolamento, i seggi e gli uffici elettorali chiuderanno alle ore 20:00. Tutti coloro che a quell'ora sono in coda, si registrano e votano. Lo precisa il coordinamento nazionale delle primarie di centrosinistra in una nota.

18.35 Comitato: alle 17.30 hanno votato 2,4 milioni - Alle 17.30 hanno votato alle primarie 2 milioni e 450 mila persone. Lo ha comunicato Nico Stumpo del comitato dei garanti delle primarie del centrosinistra. Il dato è più basso rispetto a quello comunicato dallo staff di Matteo Renzi, che parlava di 2,6 milioni alle ore 16.

18.27 Renzi in fila al seggio da più di un’ora - Matteo Renzi è in fila da oltre un'ora al seggio dove si appresta a votare per le primarie del centrosinistra. Ressa di giornalisti, nervosismo, suo e del suo staff, una lunga fila e qualche strattone. Il sindaco di Firenze, che vota al seggio di piazza dei Ciompi, è giunto poco dopo le 17.30 per registrarsi ed ha trovato una coda di circa trecento persone (GUARDA IL VIDEO). La lunga attesa ha generato qualche nervosismo, soprattutto per le ripetute richieste dei giornalisti che cercavano di strappargli qualche dichiarazione. Allafine Renzi è sbottato: "E' ridicolo”.

18.14 Prodi: “Spero sia inizio fase serenità per l’Italia” - "Speriamo che sia l'inizio di una fase di serenità per l'Italia". Così Romano Prodi dopo aver votato al circolo del Pd di via Orfeo, nel centro di Bologna, ha commentato i dati sull'affluenza alle primarie. A chi gli chiedeva se si aspettasse un'affluenza così massiccia degli elettori del centrosinistra, l'ex presidente del Consiglio ha risposto: "Lo speravo. Con tutto quello che si è detto in questi mesi a proposito degli italiani lontani dalla politica che rifiutano ogni rapporto con i partiti, si poteva anche dubitare. Invece - ha concluso - sta andando molto bene, quindi, la mia speranza si è realizzata".

17.35 Comitato Renzi: alle 16 oltre 2.6mln di voti - "La rilevazione delle ore 16.00, secondo i dati pervenuti dai nostri rappresentanti ai seggi, ci conferma e amplia il trend della rilevazione delle ore 11.00, ossia quello di una grande voglia di cambiamento che si è trasformata in una bella e civica giornata di partecipazione popolare. Al momento, infatti, risulta che abbiano votato più di 2.600.000 di persone e stimiamo un'affluenza superiore a 4 milioni di cittadini alla chiusura dei seggi". Lo afferma Nicola Danti del comitato nazionale di Matteo Renzi.

Ore 17.14 Bersani attenderà i risultati a casa - Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani attenderà con la sua famiglia i risultati delle primarie del centrosinistra, poi da Bettola raggiungerà Piacenza dove è atteso al 'Bersani point' di corso Vittorio Emanuele. Un arrivo  previsto in tarda serata quando i risultati della sfida tra il segretario del Partito democratico e gli altri quattro sfidanti sarà già noto. Solo allora, infatti, Bersani si concederà alle telecamere e condividerà con i suoi sostenitori il risultato raggiunto. Il segretario del Pd ha votato stamane, insieme alla moglie e alle due figlie (foto).

Ore 16.49 Puppato attende l'esito a Montebelluna -  Giornata di attesa anche per  Laura Puppato, candidata alle primarie del centrosinistra; ha votato nel suo seggio di Montebelluna, a Villa Pisani (le foto) e stasera dalle 20.00 seguirà lo spoglio, in attesa dei risultati, dal suo quartier generale a Montebelluna (Treviso). Laura Puppato è l'unica donna in corsa alle primarie del centrosinistra oltre a essere l'unica a rappresentare l'area geografica del Nordest  del Paese.

Ore 16.43 Parisi: ho votato per Renzi - "Ho votato per la partecipazione e il cambiamento. Votando per Renzi ho voluto dire che in tempi come questi la scelta rischiosa non è quella per il cambiamento ma quella per l' "usato sicuro". L'appello a "non lasciare la strada vecchia per la nuova" che Bersani ha affidato al suo slogan dice meglio di ogni discorso dove finiremmo se prevalesse la sua proposta di affidare la guida del Paese ad un accordo tra Bersani e Casini." E' quanto dichiara Arturo Parisi che nel 2004 con Romano Prodi lanciò per primo in Italia le primarie, presso il seggio n.1 della sua Sassari dove ha votato per primo alle 8 di stamane.

Ore 15.35 Alfano: "Un risultato a favore della democrazia" - "Si sta votando ora e io non faccio il tifo per nessuno dei due, ma quando c'è la partecipazione della gente e' sempre un risultato a favore della democrazia, una bella prova di democrazia". Cosi' il segretario del Pdl, Angelino Alfano, ospite di Domenica In, sulle primarie del centrosinistra e su chi sceglierebbe tra Bersani e Renzi.

Ore 15.25 In Lombardia alle 15 hanno votato oltre 150mila elettori -
In Lombardia, alle 15.00, hanno già votato per le primarie del  oltre 150.000 elettori. In tutte le province si registra una grande affluenza.

Ore 15.08 Camusso: "Ho votato Bersani"

Ore 14.50 Camusso: "La vittoria di Renzi sarebbe un problema" -
Anche il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ha votato alle primarie del centrosinistra. Lo ha confermato la stessa Camusso partecipando al programma 'In mezz'ora' su Raitre. Il segretario ha votato a Roma, facendo la fila ai gazebo di Piazza Verbano. Una vittoria di Renzi, ha detto, "sarebbe certamente un problema. Le sue proposte sul lavoro sono molto distanti dalle nostre e sono un problema per il Paese".

Ore 14.45 I comitati: "Alle 13,30 hanno votato 1,3milioni di persone" -
Alle ore 13.30, nei 9.239 seggi sparsi in tutta Italia, hanno votato circa 1.300.000 elettori per le primarie. Lo comunica il Coordinamento Nazionale delle Primarie del centrosinistra.

Ore 14.25 Grillo: "Ennesimo giorno dei morti della Seconda repubblica" -
"Le secondarie, terziarie, nullarie del pdmenoelle di questa domenica di novembre 2013, data che verrà ricordata come l'ennesimo giorno dei morti della Seconda Repubblica". Così Beppe Grillo in un post sul suo blog 'stronca' le primarie del centrosinistra.

Ore 13.36 Code e seggi a Milano -
Alta affluenza alle urne a Milano e in Lombardia per le primarie, con gli elettori che in alcuni casi hanno dovuto attendere dai 10 ai 30 minuti in coda prima di poter votare (LE FOTO). Circa 10mila volontari da stamani sono al lavoro nei 1.508 seggi - circoli di partito, centri culturali, biblioteche o auditorium - allestiti nella regione.

Ore 13.30 Leader de La Destra di Parma: vado a votare Renzi - "Allora, dite e pensate quello che volete ma e' ormai evidente che si decidera' il futuro presidente del consiglio e io allora vado a votare Matteo Renzi". La dichiarazione di voto, pubblicata a sorpresa sul proprio profilo Facebook, è del leader de 'La Destra' di Parma Priamo Bocchi.

Ore 13.26 Renzi su Facebook: esiste un paese diverso da sondaggi e tv - "Dimostriamo che esiste un  paese diverso da quello che vediamo in tv e nei sondaggi, un paese che non ha paura di riformarsi, che non vuole rimanere sempre uguale a se  stesso". Lo scrive su Facebook il sindaco di Firenze e candidato alle  primarie del centrosinistra, Matteo Renzi.

Ore 13.13 Veltroni: "Non dico per chi voto" - "Io come Romano Prodi non dico per chi voto. Noi che abbiamo creduto per primi al Pd e a questo strumento, le primarie, penso che sia giusto che manteniamo un riserbo sul merito della scelta che facciamo". Così Walter Veltroni, primo segretario del Pd, risponde a SkyTG24 alla domanda su chi voterà alle consultazioni.

Ore 12.58 Nichi Vendola: "La politica va intesa come speranza"
- "Il mio sentimento, appena votato, è questo: la democrazia potrebbe davvero essere la proprietà pubblica della politica, la politica come la discussione che la comunità fa sulla qualità della propria vita". E' questo il commento di SkyTG24 a Nichi Vendola.

Ore12.45 Renzi: "Votate, altrimenti si perde un'occasione" - "La maratona l'ho già fatta, le primarie li ho vinte solo a Firenze per adesso. Sono due sfide contro se stessi". Così Matteo Renzi a SkyTG24 commenta il voto, subito dopo aver concluso la maratona cittadina a Firenze. E fa "un augurio a tutti di andare a votare. Votate chi vi pare ma votate perché altrimenti si perde un'occasione"

Ore 12.30 Bersani: "Renzi è una persona molto combattiva" - "Renzi ha detto che io sono un usato sicuro, una gran bella parola 'sicuro', soprattutto di questi tempi, non mi offendo di certo!". Lo ha detto il segretario del Pd Pierluigi Bersani parlando con i giornalisti a Piacenza, dove ha votato per le primarie del centrosinistra. "Cosa dico io di lui? Renzi - ha proseguito - e' una persona molto combattiva, che ha sollevato una sfida non da oggi perche' lui le Primarie le ha iniziate un anno fa, in modo molto incisivo e combattivo. Certamente per i miei gusti con qualche sbavatura di troppo nei toni della discussione, pero' lui e' comunque un'energia, rappresenta qualche cosa che c'e' e quindi penso che alla fine di questa battaglia lui stesso sia piu' convinto oggi di ieri che il Pd, la nostra grande 'ditta', e' una risorsa per l'Italia. Io sono convinto che lui sia molto convinto".

Ore 11.55 Devastata sede circolo Pd a Reggio Emilia - La sede di un circolo Pd a Reggio Emilia, in via Marsala alla periferia della città e sede di seggio per le primarie, è stata devastata e saccheggiata la scorsa notte. Il sindaco Graziano Delrio stamane ha visitato il circolo, portando la propria solidarietà, e ha definito l'atto una "incursione fascistoide". I vandali hanno spaccato anche i simboli del partito. "Questa incursione non rovina e non appanna la festa democratica della primarie", ha aggiunto il sindaco, presidente nazionale dell'Anci.

Ore 11.45 Puppato a SkyTG24: "L'Italia ha voglia di risorgere" - "Il pezzo d'Italia che sono riuscita ad incontrare ha voglia di risorgere. Credo che queste primarie abbiano avuto questo senso, peccato così breve" è il commento a SkyTG24 di Laura Puppato, prima di votare nella città di cui è stata amministratore, Montebelluna.

Ore 11.15 Tabacci a SkyTG24: "Un risultato politico positivo" -
"Il risultato politico è positivo ed è già acquisito. E' stata una buona campagna che ha avvicinato la gente alla politica e questa è una cosa che serviva". Così uno dei candidati alle primarie commenta a SkyTG24 la partecipazione al voto.

Ore 10.55 Bersani a SkyTG24: "Mi aspettavo alta partecipazione" -
"Mi aspettavo questa alta partecipazione. C'è ancora tanto da fare contro l'antipolitica, perché c'è un disagio enorme, una disaffezione, che io mi propongo se toccasse a me di guardare in faccia. Ma oggi abbiamo rotto un po' quel muro che c'è tra politica, istituzioni e cittadini". Lo ha detto il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, intervistato a Piacenza da SkyTG24. Quanto all'esito del voto, Bersani ha ribadito: "Ritengo probabile il ballottaggio, ci sono tanti contendenti, ma se le cose vanno così ne faccio sette di ballottaggi. Una settimana in più con un clima così non guasta".

Ore 10.00 Renzi corre la maratona a Firenze - Con il pettorale numero 70, tolta la fascia di sindaco di Firenze, Matteo Renzi sta partecipando questa mattina alla 29esima edizione della Firenze Marathon. Il candidato alle primarie di centrosinistra, nel giorno del voto, come più volte annunciato nelle scorse settimane, ha deciso di correre la mezza maratona, poco più di 20 chilometri, per le vie della sua città.

Ore 9.35 Raggi: "Un grandissimo successo di partecipazione"
- "Le primarie stanno registrando un grandissimo successo di elettori, bene così, perché più gente viene a votare e più aumentano le possibilità di vittoria di Matteo Renzi". Così Roberto Reggi, ex sindaco di Piacenza per due mandati e organizzatore della campagna elettorale di Renzi, subito dopo aver votato alle primarie del centrosinistra nel seggio dell'ex Circoscrizione 3 di Piacenza. "Peccato che non possano votare i 16 e 17enni - ha aggiunto - è una delle grandi ingiustizie delle regole di queste primarie, ma del resto chi l'ha voluta questa regola sapeva benissimo per chi avrebbe votato questa fascia di elettori".

Ore 8.35 Bersani: "Mi risulta che sono in vantaggio" - "Mi risulta che sono in vantaggio, ma questo non vuol dire che c'è una rincorsa forsennata per vincere al primo turno. Se questa storia finirà stanotte, bene. Altrimenti si fa tutti un'altra bella settimana di queste bellissime primarie". Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, intervistato da Pubblico, si dice pronto ad affrontare il ballottaggio e sottolinea che, "comunque vada, anche Renzi starà nel Pd".

Leggi tutto