Alfano: "Faremo le primarie il 16 dicembre"

1' di lettura

Le consultazioni del centrodestra per scegliere il candidato premier alle prossime elezioni politiche si terranno in una data unica. La notizia dopo l'incontro tra il segretario del Pdl e Silvio Berlusconi

"Come annunciato ad ottobre, faremo le primarie il 16 dicembre". Queste le parole del segretario del Pdl, Angelino Alfano, arrivando in via dell'Umiltà dopo aver incontrato Silvio Berlusconi. E' dunque sciolto il nodo delle consultazioni del centrodestra per scegliere il prossimo candidato premier alle elezioni politiche di primavera. Il partito ha così trovato l'accordo dopo le tensioni che sarebbero sorte tra Alfano e Berlusconi sull'opportunità o meno di indire la consultazione.
"Berlusconi ha sempre detto di essere contrario fin dal primo momento alle primarie, poi ha ceduto alla nomenclatura perché lui non impone ma cerca di persuadere" ha affermato la coordinatrice del Pdl del Trentino, Michaela Biancofiore e candidata alle primarie: Mi candido perché almeno una voce berlusconiana ci deve essere".

I candidati alle primarie -
Oltre al segretario del Pdl Angelino Alfano e alla sopra citata Biancofiore, scendono in campo Daniela Santachè, Giancarlo Galan (che ha annunciato la sua decisione su Twitter), Guido Crosetto, l'imprenditore Giampiero Samorì, lo scrittore Alfonso Luigi Marra, Alessandra Mussolini, Vittorio Sgarbi, il leader dei formattatori Alessandro Cattaneo (L'INTERVISTA) e Giorgia Meloni (L'INTERVISTA). L'ufficializzazione dei competitor si avrà solo domenica 25 quando, alle 12, scadrà il termine per il deposito delle 10mila firme necessarie per le candidature.

Indagato Proto - E ha già raccolto le 10mila firme utili per presentare la propria candidatura anche il finanziere Alessandro Proto, indagato per truffa e aggiotaggio dalla procura di Milano nell'ambito di un'inchiesta sulle comunicazioni al mercato della Proto Consulting; per i Pm non sarebbero state trasparenti, su alcuni operazioni immobiliari e su un fondo riferibile allo stesso Proto. "La cosa strana  - dice a SkyTG24 - è che sono stato indagato dopo aver raggiunto le firme necessarie" (L'INTERVISTA).

Leggi tutto