Regionali, Lazio e Lombardia forse al voto insieme

1' di lettura

Incontro tra Formigoni e Cancellieri per la data delle elezioni. L'indicazione di massima è per gennaio. Secondo Renata Polverini le due regioni dovrebbero andare alle urne "nella stessa giornata"

Le elezioni anticipate per il rinnovo dei consigli regionali di Lombardia e Lazio, travolti da una serie di scandali, potrebbero tenersi in un'unica data nel gennaio 2013.

Incontro Formigoni - Cancellieri - Il presidente dimissionario della Lombardia Roberto Formigoni ha incontrato martedì 30 ottobre il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri, hanno riferito una fonte dello staff del presidente e una fonte del Viminale. Nella riunione si è discusso della data possibile per il voto, dopo che il consiglio regionale lombardo ha votato il proprio scioglimento la settimana scorsa. Il ministro, hanno detto le fonti, si è impegnata a portare la questione in Consiglio dei ministri. Secondo lo statuto lombardo, è infatti il prefetto a indire le elezioni.

Polverini: "Votare in un'unica giornata" - L'indicazione di massima è per il voto a gennaio, ha detto la fonte del Viminale, ma bisognerà prima sbrogliare alcuni nodi per la coincidenza di alcune scadenze dell'iter elettorale con le festività natalizie. E sempre martedì la presidente dimissionaria del Lazio Renata Polverini ha fatto sapere che pensa di fissare la data delle elezioni in contemporanea con quelle in Lombardia: "Credo sia necessario farlo in una unica  giornata, assieme alla Lombardia". Il consiglio regionale laziale è sciolto dal 28 settembre scorso. La settimana scorsa il governo ha chiesto a Polverini di fissare al più presto la data delle elezioni, e comunque entro i prossimi due mesi.

Leggi tutto