Ddl stabilità, è scontro Grilli-Bersani

1' di lettura

Per il ministro dell'Economia il testo del governo produrrà vantaggi per il 99% dei contribuenti. "Affermazione ardita" commenta il segretario Pd. E anche per la Corte dei conti l'impatto sarà sfavorevole per le classi di reddito più basse

Il ministro dell’Economia Grilli rassicura circa  i benefici provenienti dal ddl stabilità, ma il segretario del Pd Bersani lo smentisce. "La legge di stabilità riduce e ridistribuisce il carico fiscale, con vantaggi per il 99% dei contribuenti" ha detto infatti Grilli nel corso dell'audizione in Parlamento, affermando che il calo dell'Irpef riguarda 30,8 milioni di persone con un beneficio pro capite di 160 euro, che fa così aumentare il reddito imponibile.
Ma alle parole di Grilli è seguita, a stretto giro, la replica di Bersani: "Non posso essere d'accordo con Grilli perché a noi non risulta che il 99 per cento dei cittadini ci guadagna" ha detto il segretario Pd, il quale ha anche annunciato che domani 24 ottobre, nell'incontro col premier Mario Monti chiederà che il testo venga modificato. "Nel rispetto dei saldi, chiederemo la disponibilità a riconsiderare in sede parlamentare alcuni temi - ha spiegato ai cronisti - bisognerà cercare soluzioni che alleggeriscano il carico". "Apprezzo le intenzioni del governo – ha continuato - ma dire che questa legge non pesa sulle condizioni di vita e di reddito, e sulla domanda interna è un'affermazione ardita".

Anche il presidente della Corte dei Conti Luigi Giampaolino in ogni caso stima un impatto diverso da quello del ministro Grilli, nel suo intervento davanti alla Commissioni Bilancio. Il mix meno Irpef e più Iva previsto dalla legge di stabilità, secondo Giampaolino, "appare sfavorevole per i contribuenti Irpef collocati nelle più basse classi di reddito (20 milioni di soggetti fino a 15.000 euro)". Secondo la Corte dei Conti, inoltre, si profila il "rischio" di un aumento dell'Imu e delle tariffe comunali per compensare "i tagli di spesa e i nuovi aggravi" derivanti dalla legge di stabilità che riguardano le amministrazioni locali.

Leggi tutto