Laziogate, Renata Polverini: "Dimissioni irrevocabili"

1' di lettura

La governatrice annuncia il passo indietro: "Me ne vado a testa alta. Giunta pulita ma consiglio indegno". E lancia l'accusa: "Vicenda nata da faida interna al Pdl. Persone coinvolte personaggi da operetta. Da domani dirò tutto quello che ho visto". VIDEO

Renata Polverini si è presentata alla sua giunta per rassegnare le sue "dimissioni irrevocabili".
Al residence Ripetta va così in scena l'ultimo atto dello scandalo sulla gestione dei fondi del gruppo Pdl in regione Lazio; scandalo partito a metà settembre con l'indagine dei pm di Roma su Franco Fiorito, ex capogruppo del Pdl in regione accusato di peculato, e che si è presto allargato portando alla luce una gestione poco trasparente dei fondi destinati ai gruppi consiliari. "Me ne vado a testa alta" ha detto l'ormai ex governatore della regione Lazio in conferenza stampa (FOTO). Poi l'accusa: "Questa storia nasce da una faida interna al Pdl. Da domani racconterò tutto quello che ho visto". Al termine della conferenza stampa ha poi aggiunto: "Niente mi avrebbe convinto a restare in una situazione imbarazzante. La Giunta è pulita, prendetevela con il consiglio" (VIDEO).
Il passo indietro arriva dopo ventiquattro ore convulse e frenetiche, iniziate nella sera di domenica 23 settembre con le dimissioni in massa dei consiglieri regionali di opposizione e conclusasi, nella serata di lunedì, con l'invito di Pier Ferdinando Casini di tornare alle urne.
Il pressing sulla Polverini si era fatto sempre più insistente negli ultimi giorni. Lo stesso Mario Monti aveva parlato di una "situazione inaccettabile".

La cronaca delle dimissioni e le reazioni a caldo (la conferenza stampa: tutti i video)

22.45 Rutelli a SkyTG24: "Non capisco perché ciò che sa lo dirà domani"
- "Se la Polverini definisce allucinante quello che ha vissuto negli ultimi due anni non capisco perché ciò che sa lo dirà da domani. Vedremo cosa dirà. Se sarà un sistema di controllo politico o di corruzione. Mi sembra giusto comunque il tema che lei pone: è solo la Regione Lazio in questa situazione?" dice il leader Api Francesco Rutelli a SkyTG24 (VIDEO).

22.30 Meloni: "Eletti dal popolo soccombono a campagna di fango" -
"Governi eletti dal popolo che soccombono di fronte a politicanti e campagne di fango: questa non è l'Italia che vogliamo". E' quanto scrive su Twitter il deputato del Pdl Giorgia Meloni, dopo le dimissioni di Renata Polverini dalla presidenza della Regione Lazio.

22.15 Fiorito: "Polverini si è dimessa per altri motivi" -
"Pensavo che Renata Polverini si sarebbe dimessa a causa della nostra vicenda e, invece, mi accorgo dalla sue dichiarazioni che probabilmente non è solo questo il motivo: ci sono altre vicende sovrapposte che però io non conosco". CosìFranco Fiorito, l'ex capogruppo del Pdl alla Regione Lazio, ospite in studio a "Quinta Colonna" su Retequattro.

21.50 Buttiglione a SkyTG24: "Lo spreco ostentato è inaccettabile" -
"Il gruppo dell'Udc è rimasto fino in fondo vicino al presidente per un rapporto di lealtà. Io che le avevo chiesto le dimissioni adesso devo prendere atto che si è comportata in modo giusto" è il commento di Rocco Buttiglione a SkyTG24 (VIDEO). E ha sottolineato: "Per le dimissioni è necessario anche solo un sospetto, non si deve per forza essere indagati. Solo così si può riconquistare la fiducia dei cittadini. Lo spreco ostentato è inaccettabile"

21.30 Cesa: "Una scelta di buon senso" -
"Apprezziamo la scelta di buonsenso della presidente Polverini di fronte a una situazione che si era resa insostenibile. L'Udc ha partecipato con grande impegno e lealtà al lavoro della sua giunta, che in questi anni ha fatto cose importanti per i cittadini del Lazio". Lo afferma in una nota il segretario dell'Udc, Lorenzo Cesa.

21.25 La Russa a SkyTG24: "Ha dato lezione a tutti" -
"Dal punto di vista del Pdl, Polverini ha dato una lezione a tutti". Lo dice il coordinatore Pdl Ignazio La Russa ca SkyTG24 (VIDEO), sottolineando che la  governatrice ha fatto "benissimo" a separare il proprio ruolo da chi "come Idv e Pd ha pensato di speculare minacciando dimissioni", mentre tutti usufruivano di fondi "che erano sbagliati nella loro entita'" e venivano dati "senza controlli".

21.20 Bersani: "Bene Polverini, servono nuove regole" -
"Mi pare che la situazione sia arrivata a un punto insostenibile, credo che la Polverini stessa abbia fatto un gesto che va comunque sottolineato". Così Pier Luigi Bersani sulle dimissioni della presidente della Regione Lazio. Arrivando alla festa del Pd di Sesto San Giovanni, in provincia di Milano, il segretario dei Democratici ha ribadito che lo scandalo della Regione Lazio pone l'urgenza dell'adozione di "nuove regole".

21.15 Alemanno: "Epilogo inaccettabile" -
"Le dimissioni di Renata Polverini sono l'epilogo inaccettabile di una bruttissima vicenda. Un Presidente di Regione, eletto dal popolo, senza neppure un avviso di garanzia, viene costretto a dimettersi dalle faide interne di partiti e da un'opposizione che, ancora una volta, ha dimostrato tutta la sua ipocrisia nello strumentalizzare una vicenda su cui il presidente della Regione non ha responsabilità".

21.10 Renzi: "Da Polverini nessun gesto eroico" -
"La Polverini non ha fatto nessun gesto eroico. Le dimissioni andavano date subito". Lo ha detto Matteo Renzi, ospite di Porta a Porta. "Porto con me sul camper - ha proseguito - come obiettivo il Freedom of information act. Tutti devono sapere come vengono spesi i soldi mettendo i conti e le ricevute online".

20.57 Cicchitto: "Scelta responsabile" - "Renata Polverini ha fatto un gesto caratterizzato da dignita' e da serieta' ritenendo che sono venuti meno i presupposti indispensabili per poter far passare in consiglio le decisioni prese di tagliare drasticamente le spese regionali. Per parte nostra come PdL, una volta emerse le responsabilita' di Fiorito ed eventualmente quelle di altri da chiarire, abbiamo sostenuto tutte le posizioni assunte dalla Polverini per cambiare alla radice una situazione inaccettabile". Lo afferma in una nota Fabrizio Cicchitto, capogruppo Pdl alla Camera

20.46 Storace a SkyTG24: "Il presidente più onesto d'Italia" -  "Il paese è capovolto, credo che ci sia stato un colossale inganno mediatico per cui noi troviamo seduti al loro posto presidenti di Regioni indagati e il governatore più onesto d'Italia a casa. E' qualcosa di surreale" ha commentato a SkyTG24 Francesco Storace (La Destra): VIDEO

20.44 D'Alema: "Ora seria riflessione" - "Le dimissioni sono un atto dovuto, un successo dell'opposizione, che le ha chieste, ed un segno del fallimento del centrodestra", ma quanto e' successo sono "fatti che richiedono a tutti i partiti una riflessione seria". Lo ha detto, intervistato da Otto e Mezzo il presidente del Copasir Massimo D'Alema.

20.41 "Nel Pdl gente da mandare via" - Il Pdl in questi giorni ha dato prova di essere un partito particolare: ci sono persone da mandare via e persone con le quali vale la pena continuare", lo ha detto Renata Polverini lasciando il residence Ripetta alla fine della sua conferenza stampa.

20.36 Tensione alla conferenza stampa
- Momenti di tensione al termine della conferenza stampa di Renata Polverini tra alcuni membri del suo entourage i cronisti e fotografi presenti. In particolare l'ormai ex assessore al bilancio Stefano Cetica e il capo di gabinetto Giovanni Zoroddu hanno affrontato cronisti e operatori. Qualcuno ha gridato 'avvoltoi'. Altre persone della regione si sono frapposte tra i i collaboratori e la stampa  e la calma è ritornata in pochi secondi

20.35 "Nessun indagato in giunta Lazio" - "Mercoledì sarò presente alla Conferenza delle Regioni e vedremo queste grandi proposte che ci saranno". Lo ha annunciato Renata Polverini nella conferenza stampa. Poi, nel sottolineare che "nessuno è indagato nella Giunta del Lazio", ha polemizzato in particolare con il presidente dell'Emilia Romagna e della stessa conferenza delle Regioni Vasco Errani, che oggi ha parlato della necessità di tagliare i costi degli Enti locali.

20.30 Giro da un milione di euro
- Circa un milione di euro passato dai due conti del gruppo regionale del Pdl a quelli dell'ex capogruppo Franco Fiorito. Su questo flusso di denaro si stanno concentrando le indagini della Procura di Roma.

20.24 Fiorito come Luigi Lusi
- Franco Fiorito come Luigi Lusi. Di questo paragone si starebbero convincendo gli inquirenti romani che indagano sulla gestione dei fondi da parte dell'ex capogruppo del Pdl alla Regione Lazio. Questo significa che la posizione di Fiorito potrebbe aggravarsi.

20.23 Gasbarra (Pd): "Rispetto per scelta Polverini" - "Le dimissioni di Renata Polverini  sono dovute, ma comunque esprimo rispetto per il gesto compiuto. Ora  è necessario che le elezioni vengano convocate con la massima  rapidità prevista dall'ordinamento". Lo scrive in una nota il  segretario del Pd Lazio, Enrico Gasbarra.

20.19 "Dico basta"
- "Io dico basta: non lo merita la mia storia, la mia famiglia che è stata infangata né chi sta con me. Da pochi minuti sono tornata libera: per due anni e mezzo in questo sistema sono stata come in una gabbia, cercavo di uscire ma mi avviluppava sempre di più", lo ha detto Renata Polverini durante una conferenza stampa.

20.16 "Personaggi da operetta"  -
Renata Polverini ha parlato di "personaggi da operetta che non era accettabile mantenere in un luogo prestigioso come il consiglio regionale, hanno fatto cose raccapriccianti" ha detto la Polverini (VIDEO)

20.13 "Da domani racconterò tutto quello che ho visto"
-  "Da domani ciò che ho visto lo dirò. Le ostriche viaggiavano comodamente già nella giunta prima di me, quindi io non ci sto, non ci sto alle similitudini e nessuno si permetta di dire una parola su me e i miei collaboratori", lo ha detto Renata Polverini durante una conferenza stampa sulla crisi alla Regione Lazio.

20.11 "Continuerò a fare politica" -
"Io continuerò a fare politica, con questi non ho nulla a che fare", lo ha detto Renata Polverini in una conferenza stampa. "Stessero sereni questi signori perché domani potranno fare politica se si ricordano come si fa", ha aggiunto.

20.09 "Vado via a testa alta"
- "Vado via a testa alta non so se altri potranno a fare lo stesso. Me ne vado avendo azzerato i fondi dei gruppi regionali. Voglio vedere se chiunque verrà farà lo stesso". Lo ha detto Renata Polverini durante la conferenza stampa.

20.06 "Faida interna al Pdl" - "Questa storia nasce per una faida interna al Pdl che non consegno' la lista alle elezioni e che ci ha consegnato un dibattito interno, oltretutto con personaggi ameni che si aggiravano per l'Europa". (VIDEO)

20.01 "Gravi ripercussioni per mie dimissioni"
- "Con il blocco della mia azione riformatrice ci saranno gravi ripercussioni sul paese: abbiamo fatto 5 miliardi di tagli perché lo volevamo e perché abbiamo avuto come effetto il dimezzamento del disavanzo sanitario portandolo a 700 milioni", lo ha detto Renata Polverini durante una conferenza stampa.

19.57 Polverini: "Dimissioni irrevocabili" -  "Comunico  ciò che ho detto ieri a Napolitano e poi a Monti le mie dimissioni irrevocabili da presidente della Regione Lazio". Cosi' Renata Polverini iniziando la conferenza stampa al Residence Ripetta sulla crisi alla Regione Lazio

19.53 Dimissioni comunicate in giunta - La governatrice Renata Polverini ha comunicato la volonta' di dimettersi agli assessori della giunta regionale.


Leggi tutto