Fondi Pdl, "ecco la lettera che informò Polverini"

1' di lettura

Corriere della Sera e Repubblica pubblicano un documento dell'ex capogruppo Fiorito indirizzato al governatore: "Sulle spese situazione assolutamente insostenibile". Intanto il presidente scrive al Giornale: "Oggi la riduzione dei costi"

Renata Polverini sapeva dell'uso che il gruppo del Pdl alla regione Lazio faceva dei soldi pubblici? L'unico indagato dell'inchiesta, l'ex capogruppo Franco Fiorito, a SkyTG24 dice di non aver mai fatto il suo nome (l'intervista), dopo che nelle ore scorse si erano diffuse alcune indiscrezioni giornalistiche secondo cui avrebbe detto ai pm che "il governatore non poteva non sapere".
Ma le ricostruzioni di diversi quotidiani in edicola venerdì 21 settembre (la rassegna stampa) insistono: "Il presidente della Regione era informata". E, a sostegno di questa tesi, citano una copia di una lettera che lo stesso Fiorito avrebbe consegnato agli inquirenti. Indirizzata - scrive Fiorenza Sarzanini sul Corriere della Sera - ai consiglieri del Pdl, alla Polverini ad Abruzzese e al suo vice De Romanis il 18 luglio scorso.

La lettera indirizzata alla Polverini - "Sollecitato da alcuni zelanti colleghi - avrebbe scritto Fiorito - ha proceduto ad una serie di controlli sui documenti giustificativi elle spese effettuate. Trovando una situazione assolutamente insostenibile con assenze totali di documentazioni in alcuni casi e con giustificazioni diciamo così 'da approfondire' eccessivamente generiche e prive di riscontri effettivi".
Una circostanza, questa, riferita anche dalla ricostruzione di Carlo Bonini su Repubblica che - oltre a scrivere che la busta paga dell'ex capogruppo ammontava a 31mila euro netti al mese - nota come la lettera abbia anche accluso una "'ricevuta di ricezione avvenuta'.

Polverini: " Oggi le riduzioni in Regione" - Intanto, mentre gran parte dei quotidiani si sofferma sulle "spese folli" della Regione,  tra auto, hotel, borse di Gucci e prodotti Apple (Libero dà conto persino di una spesa fatta al supermercato ci circa 16o euro), il governatore della regione Renata Polverini scrive una lettera al Giornale in cui non sembra immaginare un suo possibile passo indietro: "Oggi il Consiglio regionale farà il resto votando finalmente anche tutte quelle misure che da tempo erano all'ordine del giorno per ridurre i costi della Pisana. Costi che con la precedente maggioranza di centrosinistra erano lievitati del 68% e, con quella del centrodestra, del 27%".

Leggi tutto