Rutelli: "La Margherita restituirà i soldi in 48 ore"

1' di lettura

Il leader dell'Api, ai microfoni di SkyTG24, annuncia che il suo ex partito sarà il primo nella storia repubblicana a rendere allo Stato i finanziamenti pubblici ricevuti. "Lieta conclusione di una vicenda molto dolorosa"

Francesco Rutelli, leader dell'Alleanza per l'Italia, intervistato da SkyTG24 nel corso della trasmissione "Un caffè con", annuncia: "Nelle prossime 48 ore la Margherita restituirà al governo, allo Stato italiano, i fondi ricevuti. L'ex sindaco di Roma ha sottolineato con queste parole la ferma volontà del partito di voltare completamente pagina dopo il caso Lusi.

"La Margherita sarà il primo partito della storia italiana a restituire i fondi pubblici allo Stato. Soldi che lo Stato aveva dato, ora verranno restituiti". La tranche sarà solo la prima parte della restituzione prevista. "Manterremo l'impegno. E' una buona conclusione di una storia molto dolorosa".

La vicenda - Luigi Lusi, ex tesoriere della Margherita, è finito in manette lo scorso 20 giugno con l'accusa di associazione a delinquere e appropriazione indebita. Gli viene contestato di aver utilizzato i finanziamenti pubblici per scopi privati. Dalle casse del partito risultano sottratti 25 milioni. Nonostante l'ammanco, altri 20 milioni sarebbero rimasti nella disponibilità della Margherita. Si tratta dei soldi che Rutelli intende restituire allo Stato. Si era discusso sulla destinazione di questi fondi. Alla fine l'ex presidente dell'ormai defunto partito, uscito indenne dall'inchiesta della procura romana, ha scelto di rendere i finanziamenti all'Italia. Lusi, intanto, è ancora recluso a Rebibbia. Il Tribunale del Riesame, lo scorso 4 settembre, ha confermato la carcerazione, nonostante il parere opposto dei pm.

Leggi tutto