Grillo: "Non caccio nessuno, ma Favia non ha la mia fiducia"

1' di lettura

Il comico prova a chiudere la polemica interna al Movimento 5 stelle scatenata da un fuorionda. E il consigliere regionale dell'Emilia Romagna commenta: "Pronto a dimettermi, ma decidano i cittadini"

Nuovo botta e risposta a distanza tra Beppe Grillo e Giovanni Favia, il consigliere regionale che in un fuorionda ha denunciato la mancanza di democrazia all'interno del Movimento 5 Stelle.

"Io non caccio nessuno, ma Favia non ha più la mia fiducia". Con due righe secche, pubblicate sul blog, il comico genovese prova a chiudere la vicenda. Una risposta diretta a Favia che, nei giorni scorsi citando il Fini anti-Berlusconi, aveva chiesto su Twitter: "Che fai, mi cacci?"

Il consigliere regionale, sfidando ancora una volta l'invito a non andare in tv imposto da Grillo, è stato ospite su La7 della trasmissione Otto e mezzo. Favia ha ribadito, definendole "infamanti", le accuse di un falso sfogo concordato a telecamere spente.
In trasmissione, ha detto di aver tentato di contattare, dopo la diffusione del fuorionda, Casaleggio e Grillo, ma di non avere avuto risposta. Aveva inoltre ribadito di essere pronto a dimettersi, dicendo che spetta però ai cittadini giudicare. E a Grillo che citando De Andrè gli aveva chiesto "Com'è che non riesci più a volare?", Favia risponde con un altro verso del cantautore: "Ci buttano del letame addosso? Bene: 'dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori'".

Leggi tutto