Camusso al governo: "Detassare le tredicesime"

1' di lettura

Il segretario della Cgil commenta la proposta del ministro Fornero: "Prima di parlare di riduzione del cuneo fiscale credo che si debbano ridurre le tasse sui lavoratori e pensionati". Poi aggiunge: "Senza risposte sciopero generale"

Detassare le prossime tredicesime di lavoratori e pensionati utilizzando le risorse recuperate dalla lotta all'evasione fiscale. E' quanto chiede, "come prima cosa", la leader del sindacato della Cgil Susanna Camusso, in un'intervista a Repubblica.
"Prima di parlare di riduzione del cuneo fiscale credo che si debbano ridurre le tasse sui lavoratori e pensionati", spiega Camusso, commentando così la proposta avanzata dal ministro del Lavoro Elsa Fornero.

Una posizione diversa da quella della Cisl di Raffaele Bonanni, che a SkyTG24 poche ore prima si era detto favorevole all'idea lanciata dalla titolare del Welfare.
E proprio a Cisl e a Uil Camusso manda un chiaro messaggio, affermando che senza risposte da parte del governo lo sciopero generale "sarà necessario".
Intanto, in vista dell'incontro tra governo e parti sociali, la leader della Cgil si mostra piuttosto scettica: "Vedremo cosa ci dirà il governo. Se si limiterà a fare esortazione agli altri, non credo che si andrà lontano".

Leggi tutto