Bersani: "Noi zombie? Frasi fasciste non ci impressionano"

1' di lettura

Il segretario del Pd risponde agli attacchi di Grillo e Di Pietro: “Sono mesi che veniamo ricoperti d’insulti”. La replica del leader Idv: "E' come il bue che dice cornuto all'asino". Quanto al piano crescita del governo, per Bersani “serve concretezza

"Vedo correre sulla Rete frasi come 'Siete cadaveri ambulanti, siete zombie, vi distruggeremo'. Sono linguaggi fascisti e a noi non ci impressionano. Vengano via dalla Rete, vengano qui a dircelo". Il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, in apertura della festa del partito a Reggio Emilia, risponde agli attacchi piovuti nelle ultime settimane contro i partiti come il suo. E, pur senza nominarli mai, sembra far riferimento soprattutto a Beppe Grillo e Antonio Di Pietro. Il segretario ha anche polemicamente invitato ad andare alle feste di partito "gli osservatori, quelli che mettono tutti i partiti nel mucchio come fossero cadaveri ambulanti... venissero qui a vedere le risorse dei partiti e l'energia".
"Da qui deve partire una proposta da riformisti – ha aggiunto Bersani – noi vogliamo cambiare le cose al concreto. Noi non possiamo tirarci indietro nel momento più difficile dal dopoguerra nella vita del Paese". E'arrivata l'ora che "i riformisti si prendano le loro responsabilità davanti all'Italia, con i loro valori e con le loro idee".

“Sono mesi che veniamo coperti di insulti”
- "La scelta dell'Idv è quella di stare fuori". Così il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, ha replicato a chi gli chiedeva se ci fosse ancora spazio per un matrimonio con l'Italia dei Valori di Antonio Di Pietro. "Io ho una moglie sola e non mi sono pentito - ha aggiunto riferendosi alla metafora del matrimonio -: noi non abbiamo rotto alcun  matrimonio, qualcun altro lo ha rotto intenzionalmente, io non ci sto a questi giochini".
Bersani ha poi aggiunto che "sono mesi e mesi che non dico una parola men che rispettosa nei confronti dell'Idv e sono mesi e mesi che io e il mio partito veniamo coperti di insulti".

Di Pietro: "Bersani come bue che dice cornuto ad asino" - "Bersani si comporta come il bue che dice cornuto all'asino. Il segretario del Pd si nasconde dietro a un dito, invece di indicare responsabilmente con chi intende formare la coalizione di governo e sulla base di quale programma". Lo scrive sulla sua pagina Facebook il presidente dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro.

Bersani: "Piano crescita? Raccomando molta concretezza" - Il segretario del Partito Democratico passa poi a parlare dell’azione del governo (dopo aver chiesto a Monti un cambio di passo) e del Consiglio dei ministri di venerdì 24 agosto in cui si sono gettate le basi del piano crescita: “E' stato un Cdm più di intenzioni, alcune anche molto buone, che di decisioni. Mi permetto di raccomandare molta concretezza: ci vogliono tavoli per le crisi industriali, bisogna dare un'occhiata alle piccole imprese, al sistema delle tariffe al costo della benzina, alla lotta all'evasione fiscale, vedere come davvero fare una spending review anche con le forze sociali, con le regioni e gli enti locali. Per dare fiducia oggi bisogna metterci molta, molta concretezza".

Guarda il video:

Leggi tutto