Bossi: "La sanità in Lombardia è perfetta. Aspettiamo i pm"

1' di lettura

"Attendiamo che la magistratura si faccia viva" dice il Senatùr dopo la notizia dell'indagine a carico di Formigoni, smentita dallo stesso presidente della regione. E sulle inchieste sui conti del Carroccio: "Tutto inventato". E fa il gesto dell'ombrello

"Vediamo la verità, aspettiamo che la magistratura si faccia viva". E' il commento di Umberto Bossi alla notizia dell'indagine a carico del presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, riportata dai quotidiani e dalle agenzie di stampa, ma smentita dallo stesso governatore della Regione che anche ai microfoni di SkyTG24 ha ribadito: "Non ho ricevuto avvisi di garanzia".

Bossi: la sanità in Lombardia è perfetta -  "L'unica cosa che so - ha detto il presidente della Lega arrivando all'inaugurazione di una nuova sede del Carroccio  - è che la sanità in Lombardia è perfetta, lo so perché abbiamo l'assessore noi: non so che cosa intende la magistratura, vediamo".

"Su di noi tutto inventato" - Il Senatùr è poi tornato sulle inchieste in corso sui conti della Lega per ribadire che sono state costruite per danneggiare il movimento. E ha concluso il suo discorso facendo il gesto dell'ombrello e accompagnandolo con la frase "To', Roma di merda, to"'. Secondo il presidente della Lega "è lo Stato italiano che ha inventato tutto di sana pianta dalla a alla zeta", in sostanza "lo Stato ci ha massacrato perché lo abbiamo massacrato". E adesso con il congresso federale, ha ribadito Bossi, "la Lega ha bisogno di unità e di compattezza, ed è stato un bel gesto aprire una sede prima del congresso".
Interpellato dai giornalisti ha anche dedicato un commento all'ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.  "Non ho ancora capito" che cosa voglia fare del Pdl. Ma continuando a sostenere il governo Monti sicuramente "non va lontano". E ha aggiunto: "Fin quando Berlusconi sta lì a sostenere il governo di Monti e Napolitano che ha fatto fallire 140mila imprese negli ultimi mesi non va lontano". E questo perché "non serve sicuramente alla gente, al Paese".

Leggi tutto