Crescita, è polemica nel governo

1' di lettura

"Ma che ci sta a fare un ministro per lo sviluppo se non può fare un decreto per lo sviluppo?" si sarebbe lamentato Corrado Passera dopo il rinvio del provvedimento. Intanto Monti sarebbe pronto a uno strappo sulle nomine per Rai e Agcom

E' slittato ancora l'esame del decreto sviluppo da parte del Consiglio dei ministri di giovedì 7 giugno e sembra difficile che possa tornare all'ordine del giorno nel cdm di venerdì. Un rinvio che ha portato questa volta il ministro Passera a battere i pugni sul tavolo e, stando ai retroscena, a scontrarsi duramente con il viceministro all'Economia Vittorio Grilli. "Che ci sto a fare un ministro per la Crescita se non può fare un decreto per la Crescita" si sarebbe sfogato l'ex banchiere. Il problema di fondo rimane la quantità di risorse da iniettare nel sistema produttivo italiano, attraverso incentivi fiscali previsti dal dl. Con la Ragioneria generale, e cioè il Tesoro, che nicchia.

E così il decreto sviluppo viene rimandato probabilmente alla prossima settimana. Ma, scrive in un retroscena il Corriere della Sera, "se qualcuno pensava che il clamoroso stop al provvedimento, atteso ormai da settimane, avrebbe portato il ministro sull'orlo delle dimissioni, si è sbagliato. L'entourage di Passera descrive il ministro 'determinato, concentrato, risoluto' tralasciandone la delusione e la rabbia".

Ma anche se non si parlerà di crescita il consiglio dei ministri atteso per venerdì potrebbe riservare qualche sorpresa. All'ordine del giorno, infatti, dovrebbero esserci le nomine dei vertici di Agcom e Rai. E Mario Monti, secondo quanto scrive Repubblica, sarebbe intenzionato a evitare il ripetersi della "figuraccia" di mercoledì 6 giugno, quando i due rami del Parlamento, eleggendo i commissari di Agcom e Privacy, hanno dato l'impressione di una spartizione tra partiti. E per questo, secondo il quotidiano romano, per il vertice di Agcom "Monti sceglierà un tecnico di sua fiducia, come il bocconiano Angelo Cardani. E anche sulla Rai la rosa scelta dal Professore è di alto profilo."

Leggi tutto