Palermo, Orlando: "E' morta la vecchia politica"

1' di lettura

Il candidato dell'Idv commenta a SkyTG24 i dati dello spoglio: "E' uno strepitoso successo. Bersani dovrebbe riflettere sugli errori commessi a Palermo". Spending review? "Non vedo l'ora di diventare sindaco per licenziare chi non lavora"

"Il mio strepitoso successo dimostra che Palermo non è morta così come non è morta la Regione siciliana". Lo ha detto il candidato a sincado Leoluca Orlando arrivato al comitato elettorale (LE FOTO) per incontrare i giornalisti dopo la diffusione dei primi dati che lo danno in netto vantaggio rispetto al candidato del centro-destra, Massimo Costa e quello del Pd, Fabrizio Ferrandelli. Quest'ultimo, suo ex pupillo e compagno di partito ha risposto: "Oggi sappiamo chi è stato il  candidato che ha goduto dei voti degli uomini di Cammarata (l'ex sindaco del Pdl ndr): Orlando e  non certo Costa".


Per Orlando "la realtà è che a Palermo era morta ed è morta la politica e i palermitani hanno dato una risposta molto  forte dicendo no alle logiche delle caste, che dice no agli equilibrismi della politica e che dà una risposta molto forte a un sogno di futuro". "Io credo che lo strepitoso risultato elettorale ottenuto sia la conferma che occorreva dare un segnale di speranza a questa città e i palermitani hanno risposto in maniera straordinaria con un consenso che si è riversato sulla mia persona".

Il candidato Idv ha ribadito che non cercherà apparentamenti in caso di ballottaggio e ha guardato già oltre i risultati definitivi: "Non vedo l'ora di diventare sindaco per licenziare i dipendenti del Comune che non lavora", ha detto a SkyTG24 rispondendo a una domanda sulla spending review.

Di Pietro: "L'Idv ha saputo dare il cambiamento" -
"Prima a Napoli con De Magistis, ora a Palermo con Orlando è stato dimostrato che l'Idv ha saputo dare il cambiamento". Lo ha detto Antonio Di Pietro a SkyTG24. "Noi - ha aggiunto - non intendiamo rinunciare alla costruzione di una coalizione di centrosinistra riformista".

Guarda il video

Leggi tutto