Alfano: una sconfitta. Berlusconi: no, sopra le aspettative

1' di lettura

Il segretario del Pdl commenta il voto delle amministrative: “Elezioni difficili”. Ma l’ex  premier da Mosca dice di non condividere questa analisi: “Pensavo ci fosse un'affluenza più bassa e più penalizzante per noi”

Il segretario del Pdl, Angelino Alfano, ammette di aver subito una sconfitta alle amministrative ma conferma il sostegno al governo di Mario Monti e nega che qualcuno all'interno del partito abbia chiesto le sue dimissioni. "C'è stata una sconfitta, ma l'analisi per il Pdl non è catastrofica".
"Abbiamo sostenuto il governo Monti ed in base a questi risultati non è che togliamo l'appoggio. Lo ha detto Berlusconi e lo ribadisco io", ha aggiunto il segretario del Pdl (video).
Ma da Mosca, dove si è recato per il giuramento dell'amico Putin, l'ex premier Silvio Berlusconi non sembra d'accordo con il suo segretario, dicendo di non condividerne l'analisi sulla sconfitta: "Non sono di questo avviso. Ora che c'è il festival dell'antipolitica pensavo ci fosse un'affluenza più bassa e più penalizzante per noi. "Risultati al di sopra delle mie aspettative".

L'ex premier: "Siamo andati come pensavamo" - Berlusconi ha precisato di non conoscere bene i dati ma ha assicurato che "siano andati come pensavamo". "Abbiamo avuto quattro-cinque città al primo turno come il Pd, così mi hanno detto e siamo in ballottaggio in altri tredici comuni”, ha proseguito. Quanto alla Lega Berlusconi ha detto di essere a conoscenza solo dell'affermazione di Tosi ma di non poter commentare non avendo ancora i dati globali sul carroccio.
Berlusconi poi esclude che l'esito delle comunali possa incidere sulla tenuta del governo Monti."Non credo che queste elezioni possano influire sulla tenuta del governo", ha commentato il Cavaliere. "Comunque vedremo nei prossimi giorni, rifletteremo anche su questo" ha aggiunto.

Alfano: "Elezioni insidiose e difficili" - "Si tratta delle elezioni più insidiose e difficili. Abbiamo registrato una sconfitta, ma confermata una forte presenza sul territorio", ha poi aggiunto Alfano. "Confermo che dopo le amministrative annuncerò una grande novità politica". 
Il segretario del Pdl non risparmia una stoccata nei confronti di Leoluca Orlando: "Penso che a Verona come a Palermo ci sia stato un successo individuale, gli elettori hanno votato una persona in cui si riconoscono. Ma detto questo, ricordo a Orlando che anche lui ha subito delle sconfitte quindi facesse meno dichiarazioni da gradasso e da spaccone come sta facendo in queste ore".

Leggi tutto