Maroni su Facebook si prende gioco dell'amico di Rosi Mauro

1' di lettura

In Rete gira una canzone composta dal presunto amante della vicepresidente del Senato. E l'ex ministro dell'Interno scrive: "Dove trovo il capolavoro?". Poi a chi lo critica risponde: "No al silenzio omertoso sulla merda che imbratta la Lega"

Bossi: la videostoria
La Lega da Pontida a Belsito: tutte le foto
Scandalo Lega: tutte le accuse dei pm - Le intercettazioni - Tutti gli aggiornamenti

(In fondo all'articolo tutti i video sul caso Belsito)

Roberto Maroni si prende gioco del presunto amante di Rosi Mauro su Facebook. Dopo che l’identità di Piero Moscagiuro è stata svelata dalla stampa e in Rete circola il video di una canzone del varesotto 36enne, l’ex ministro dell’Interno chiede ai suoi fan dove può trovare la "hit".

“Oddio!! – scrive Maroni - non trovo l'imperdibile "Kooly Noody". Ho solo brani minori (tipo Giuseppe Verdi e Wilson Pickett). Dove trovo il capolavoro? Aiutatemi please...”
Non tutti i suoi sostenitori, però la prendono bene: “Solo i Leghisti che stanno in silenzio e che non fanno dichiarazioni ai giornali meritano il nostro rispetto – commenta Luciano S.sotto il post - alimentare con dichiarazioni personali una divisione che solo roma vuole è da stupidi e chiedo il divieto assoluto di dichiarazioni stampa che non siano autorizzate dal federale, chi lo fa va espulso subito!!! Sveglia!!! stiamo facendo il loro gioco!!!".

Ma Maroni replica a stretto giro: "Risposta al post di Luciano Soffiato che chiede ai leghisti di fare silenzio sulla merda che sta imbrattando la Lega, minacciando espulsioni: "Vanno espulsi quelli che hanno usato i soldi della Lega (e quindi dei militanti) per fini personali. Ma di cosa stiamo parlando? Il silenzio omertoso è un codice mafioso, apriamo le finestre e diamo voce ai militanti. Pulizia Pulizia Pulizia!!!".

Guarda il video

Leggi tutto