Crisi, Di Pietro: "Monti ha sulla coscienza i suicidi"

1' di lettura

Frase shock del leader Idv contro il presidente del Consiglio alla Camera: "Vi sono persone che non arrivano a fine mese che si stanno togliendo la vita. Lei sta usando due pesi e due misure". E aggiunge: "E' latitante, non viene in Parlamento". IL VIDEO

Durissime accuse al governo sono state lanciate oggi da Antonio Di Pietro, leader dell'Idv all'opposizione, alla Camera, durante le dichiarazioni di voto sul decreto legge sulle semplificazioni burocratiche.

Contestando la politica economica dell'esecutivo di Mario Monti, Di Pietro ha detto che "vi sono persone che non arrivano a fine mese che si stanno suicidando. Lei ce li ha sulla coscienza questi suicidi, perché lei sta usando due pesi e due misure". "Dovevate rimettere a posto i conti, ma dovevate anche far pagare il conto a chi il conto poteva pagarlo e non sempre ai più deboli e soprattutto ai più onesti", ha detto il leader Idv.

Di Pietro accusa Monti di essere "latitante, di non venire in Parlamento". E di avere cercato di rimettere a posto i conti pubblici e ridare credibilità internazionale all'Italia aumentando la pressione fiscale sulle fasce a reddito più basso e facendo una riforma del mercato del lavoro penalizzante per i lavoratori.

Nel pomeriggio, durante la conferenza stampa congiunta con Elsa Fornero, a Monti è stato chiesto se volesse commentare le affermazioni di Di Pietro. Il premier ha seccamente risposto "no".

Leggi tutto