Palermo, il Pd sceglie Ferrandelli. L’Idv non ci sta

Fabrizio Ferrandelli, candidato sindaco a Palermo
1' di lettura

Il candidato sindaco, vincitore tra le polemiche delle primarie, riceve l’appoggio ufficiale del segretario provinciale Di Girolamo. Che dice: "Rispettiamo la voglia di unità degli elettori". Ma l’Italia dei Valori: "Cercheremo candidatura alternativa"

Guarda anche:
Palermo: si spacca pure il Terzo polo
Palermo: Ferrandelli vince le primarie. Caos nel Pd
Primarie a Palermo, dopo l'inchiesta il Pd prende tempo
Indagati due rappresentanti di lista di Ferrandelli

Il Pd ha scelto: a Palermo appoggerà il candidato vincitore delle primarie Fabrizio Ferrandelli, nonostante le polemiche dopo la sua vittoria e l'inchiesta della procura sui voti raccolti allo Zen. Lo ha annunciato il segretario provinciale del Partito Democratico, Enzo Di Girolamo: "Abbiamo compiuto tutti i passi necessari alla tenuta della coalizione, e anche qualcuno in più, come è giusto che sia per un partito che resta l'asse portante del centrosinistra. A questo punto, però, non possiamo non accorgerci che mancano meno di sei settimane al voto, e quindi è il momento di prendere una decisione: non possiamo tradire i 30 mila palermitani che hanno partecipato alle primarie, pertanto il Pd sosterrà il vincitore, Fabrizio Ferrandelli".

Di Girolamo: “Rispettiamo voglia di unità degli elettori” - "Siamo certi che anche nelle altre forze del centrosinistra, che come noi hanno sottoscritto un patto vincolante alla vigilia delle primarie - aggiunge Di Girolamo - prevarrà il senso di responsabilità e per il bene di Palermo e in rispetto alla voglia di unità del popolo del centrosinistra, si eviteranno dolorosi strappi che servirebbero solo a indebolire la coalizione e favorire chi, oggi, si presenta con volti nuovi ma è la continuità di Cammarata".
Di Girolamo ricorda che "fin dal primo momento di questo percorso, dalla riunione dell'hotel delle Palme con partiti e movimenti, abbiamo sempre lavorato all'unità del centrosinistra, anche a costo di mettere a rischio la stessa unità del Pd".
"Abbiamo messo in piedi primarie vere, con regole chiare e condivise - sottolinea il segretario del Pd - che hanno portato alla straordinaria partecipazione di 30 mila palermitani e che ci hanno consegnato un vincitore. Fin dalla notte del 4 marzo, in tutte le sedi politiche e organizzative, abbiamo compiuto ogni sforzo per far prevalere le ragioni dell'unità".

L’Idv non ci sta: “Il centrosinistra così si spacca”
- "La decisione del Pd di sostenere Fabrizio Ferrandelli decreta la spaccatura del centrosinistra. Ci eravamo appellati insieme (Idv, Sel, Verdi e Federazione della Sinistra-Prc) perché si trovasse una convergenza su un nome terzo per la massima unità possibile nella coalizione. A questo punto faremo un nostro percorso e al più presto ci riuniremo per indicare una candidatura alternativa a Ferrandelli". Lo afferma il segretario provinciale di Italia dei valori, Pippo Russo, dopo la decisione del Pd di sostenere per la corsa a sindaco di Palermo, Fabrizio Ferrandelli.

Ferrandelli: “Contento per la scelta del Pd, ma gli altri…”
– Soddisfatto il candidato sindaco Ferrandelli: "E' un fatto importante che il Pd abbia dichiarato il sostegno ufficiale una volta per tutte alla mia candidatura. Sono contento perché è stata riconosciuta la volontà del popolo delle primarie. Trentamila si sono espressi ed è giusto che i partiti li rispettino. Spero in un ampliamento della coalizione, ma chi non lo farà si prenderà la responsabilità di un tradimento, della divisione di una coalizione e di una città a vantaggio del centrodestra che l'ha distrutta".
E se il resto della coalizione appare intenzionata a presentare un candidato alternativo, come già annunciato dal Idv, Ferrandelli sbotta: "Si assumono una grave responsabilità". Spera in un sostegno di Rita Borsellino? "Me lo auguro. L'ho cercata inutilmente in questi giorni dopo che era saltato il nostro incontro. Sarebbe grave se lei e gli altri candidati delle primarie violassero il patto sottoscritto. C'era un accordo preciso, se lo ricordino".

Leggi tutto