Tosi: "L'ultimo anno con Berlusconi abbiamo sofferto molto"

1' di lettura

"Siamo tornati a dire tutto quello che pensiamo con più libertà" afferma a SkyTG24 il sindaco di Verona. Intanto, il primo cittadino e i vertici della Lega trovano l'accordo sulle liste per le elezioni amministrative. L'INTERVISTA

Guarda anche:
Bossi difende Boni e fa pace con Tosi
Amministrative 2012, tutte le news

"Se Flavio Tosi vince a Verona, vince la Lega”. Così il sindaco leghista, a SkyTG24, riassume l’intesa ritrovata all’interno del Carroccio sulla lista da presentare per le elezioni amministrative che si terranno a maggio. “Venerdì (23 marzo, ndr) ci ritroveremo a Milano per definire i simboli della lista e ufficializzarli” spiega il primo cittadino e aggiunge: “Diciamo che non c’è un veto sulla presenza del nome del sindaco sulle varie liste. Questo perché si devono trovare tutti gli strumenti per far sì che gli elettori, che magari non voterebbero Lega necessariamente, possano votare per questa amministrazione”.

La Lega e il Pdl - Flavio Tosi prende poi le distanze dal governo Berlusconi. Ora, "siamo un po' più liberi" dice. "L’ultimo anno di governo Berlusconi abbiamo sofferto molto anche perché Berlusconi non parlava più di federalismo fiscale, tant’è che ce lo ha lasciato a metà del guado. Parlava soprattutto di giustizia, intercettazioni telefoniche e di altre questioni. Cose che magari ai cittadini premono meno”. Adesso, invece, spiega il sindaco di Verona, "siamo tornati a difendere bene i territori che rappresentiamo e a dire tutto quello che pensiamo con più libertà”.
Infine, a proposito del rapporto tra gli italiani e la politica, secondo Tosi non hanno fatto bene né le polemiche nate sulla mancata riduzione degli stipendi dei parlamentari né le inchieste che interessano sempre più esponenti di partito. “Bisogna però – aggiunge – attendere con prudenza gli esiti”.

Leggi tutto