Amministrative, Bossi: "Meglio soli che male accompagnati"

1' di lettura

Il Senatur rispedisce al mittente la proposta di Alfano di correre insieme alle elezioni di maggio. Dal congresso piemontese del partito insulta Berlusconi ("mi fa pena") e se la prende con Monti: "E' un dramma. Risponde solo alle banche e alla Ue".

Guarda anche:
Amministrative 2012, tutte le news
L'album fotografico del Pdl
Umberto Bossi e la Lega. FOTO

La Lega alle prossime  amministrative "andrà da sola". Sì, perché è "meglio soli che male accompagnati". Il leader del Carroccio, intervenendo al congresso piemontese del partito che ha riconfermato Roberto Cota alla segreteria nazionale, respinge così al mittente l'invito rivoltogli dal segretario del Pdl Alfano che sabato 10 marzo aveva dichiarato: "Ci rendiamo conto che a Roma siamo separati, ma alla Lega chiediamo di non consegnare il nord alla sinistra". (GUARDA IL VIDEO)
Ma il Senatur non si risparmia comunque una piccola apertura, aggiungendo ai giornalisti alla fine del suo discorso che "la Lega va da sè, ma se c'è qualche eccezione che vale la pena... in ogni caso deve passare da me".

La Lega da sola alle amministrativ
e  - Salvo sorprese dunque, la Lega tira dritto e punta alle amministrative in solitaria. E non tentenna davanti allo scandalo che ha fatto tremare il Pirellone: il caso Boni. Proprio qualche giorno fa, infatti, ha riconfermato piena fiducia al presidente leghista del Consiglio regionale della Lombardia, indagato per presunte tangenti.

Bossi se la prende con Berlusconi e Monti - Il Senatur, nel corso del suo intervento al congresso della Lega Nord Piemonte, se la prende anche con il leader del Pdl. "Berlusconi mi fa pena: va a votare il contrario di quello che faceva. Per questo non è possibile fare un accordo per le Amministrative". Non risparmia poi battute sul presidente del Consiglio Mario Monti: "E' un dramma, risponde solo alle richieste dell'Europa e delle banche". E ha aggiunto: "E' il rappresentante in Italia di quella banca americana che ha innescato la crisi mondiale".

"Se Tosi va da solo è fuori dalla Lega"
- Non manca infine una stoccata al sindaco di Verona, tentato di presentarsi alle amministrative con una sua lista civica. "Se fa una sua lista, Tosi si mette automaticamente fuori dalla Lega" dice Bossi. "Ma non penso che finirà così - ha aggiunto - credo che verraà a trattare. Non gli voglio male, ma se si mette a dire cose contrarie al programma della Lega, non va bene".

Leggi tutto