Bossi: "Monti rischia la vita, il Nord lo farà fuori". VIDEO

1' di lettura

Frasi choc del leader del Carroccio a chi gli chiede se l'attuale premier durerà anche dopo il 2013. E prosegue: "Stanno riempiendo il Nord di mafiosi in soggiorno obbligato. Prima o poi qualcuno li impiccherà sulla pubblica piazza"

Guarda anche:
Bossi: "Berlusconi sta con Monti perché è stato assolto"
Bossi a Berlusconi: "Fai cadere questo governo"

Durissimo attacco di Umberto Bossi nei confronti di Mario Monti. Da Piacenza, dove si trovava per lanciare la candidatura a sindaco di Massimo Polledri, il leader del Carroccio, a chi gli chiedeva se l'attuale Presidente del Consiglio durerà anche dopo il 2013. risponde che Monti "rischia la vita, il Nord lo farà fuori".

"Stanno riempiendo il Nord - ha proseguito Bossi - di mafiosi in soggiorno obbligato, prima o poi qualcuno si decide a impiccarli sulla pubblica piazza. Hanno mandato a Padova il figlio di un mafioso siciliano; come i miei figli sono leghisti, i figli dei mafiosi...".  "Il Governo Monti - ha poi aggiunto - è antifederalista, dà retta solo alle banche e all'Europa".

E sulla proposta bipartisan, presentato nella commissione Cultura della Camera, di rendere obbligatorio lo studio dell'Inno di Mameli a scuola, il Senatur ha risposto "spero che  non lo cantino i miei figli". Sul rapporto tra Monti e Berlusconi Bossi ha detto: "Uno gratta e l'altro tiene il palo".

Più tardi sul palco Bossi è tornato sulle sue affermazioni, dichiarando: "Ho minacciato di morte Monti? E' Monti che minaccia di morte noi... Ho detto che Monti nella testa dei padani non è ben visto perché ci porta la povertà e poi anche la mafia. I giornalisti travisano, non si smentiscono mai quelle teste di legno".

Leggi tutto