Flavio Tosi: "A Verona la Lega correrà senza il Pdl"

1' di lettura

Il sindaco della città scaligera dà il via alla campagna elettorale per le amministrative e annuncia che il Carroccio correrà da solo. Ad affiancarlo solo una lista civica con il suo nome. VIDEO

Guarda anche:
Bossi a Berlusconi: "Fai cadere questo governo"
Umberto Bossi e la Lega. TUTTE LE FOTO
Lega, Castelli a SkyTG24: "Nessuna svolta, Bossi è il capo"
Bossi: insulti e dito medio contro Tosi

La Lega Nord a Verona correrà da sola, perché non sarebbe molto normale avere a fianco come alleato il Pdl, perché parte del partito nella città scalgera si è "comportato male" e perché le strade a livello nazionale si sono divise. Lo ha detto, prima di salire sul palco nella sala convegni della fiera di Verona da cui ha lanciato la sua ricandidatura a sindaco, Flavio Tosi. "Oggi siamo qui con la Lega nord, con Roberto Maroni, con tanti amici che sono presenti per parlare dell'inizio di questa corsa solitaria della Lega per la campagna elettorale a Verona", ha spiegato accolto da applausi e cori di sostegno.

"Oggi è l'evento della Lega nord - ha aggiunto - e quindi non vorrei si parlasse solo di liste civiche quando appunto, oggi è il momento della Lega nord. Che ci siano delle liste civiche a fianco del candidato sindaco è normale; che ci sia il Pdl, invece è molto meno normale perché in primis una parte del Pdl a Verona non si è comportata come noi ci aspettavamo, ma soprattutto per un motivo nazionale molto forte: adesso io dovrò spiegare ai cittadini veronesi che chiederemo loro 200 euro a testa, compresi anziani e neonati, non perché il comune aumenta le tasse, cosa che non ha mai fatto negli ultimi cinque anni, ma perché chi ha votato la manovra Monti ha chiesto ai cittadini quei soldi e quindi anche il Pdl, che lo ha votato". Per Tosi, dunque, è più logico che il Carroccio "si affianchi alla società civile con delle liste civiche ma il ragionamento politico è che, alla fine, vince la Lega. Noi vogliamo che a Verona vinca la Lega".

Le dichiarazioni di Flavio Tosi:


Leggi tutto