Alemanno: "Mi ricandido a sindaco di Roma anche nel 2013"

1' di lettura

Il primo cittadino della capitale, intervistato a SkyTG24, annuncia che correrà ancora per la poltrona di Palazzo Campidoglio. E torna sulla vicenda del pestaggio a cui avrebbe assistito suo figlio Manfredi nel 2009. GUARDA IL VIDEO

Guarda anche:
Alemanno: "Rischio di infiltrazioni mafiose a Roma"
Roma violenta. L'allarme sicurezza boomerang per Alemanno
Busta con proiettili per Alemanno e Paola Severino
Roma: con un (finto) rimpasto Alemanno blocca ricorso donne


"Mi ricandido a Sindaco di Roma". Gianni Alemanno correrà anche alle elezioni comunali del 2013 alla poltrona di primo cittadino della capitale. Lo ha annunciato ai microfoni di Maria Latella, durante la trasmissione "L'intervista" in onda su SkyTG24. Il sindaco è apparso ottimista sull'esito delle urne: "Nei sondaggi c'è un testa a testa, alcuni mi danno in vantaggio". Fino a qualche mese fa le indicazioni di voto davano in vantaggio il suo avversario, l'attuale presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti. "Ora non è più così", ha spiegato Alemanno.

Una delle questioni più scottanti riguarda la possibile candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020. I tentennamenti di Mario Monti sulla questione sono stati liquidati così da Alemanno: "Le Olimpiadi sono una partita che deve essere chiusa bene. Monti è una persona intelligente e sono convinto che firmerà"'. Il sindaco ha poi specificato che "si tratterebbe di un grande progetto di sviluppo e non un regalo a Roma. Le Olimpiadi possono rappresentare una svolta per tutto il paese e la fine del declino".

Gianni Alemanno è poi tornato sulla vicenda che vede coinvolto suo figlio Manfredi. Secondo il "Fatto Quotidiano", il ragazzo sarebbe stato testimone di un pestaggio a sfondo politico e il sindaco viene accusato di aver tenuto nascosto l'episodio. "Non ho insabbiato nulla", ha replicato Alemanno a SkyTG24. "Ho risposto alla madre della vittima. Mi sono confrontato. Mia moglie e' andata addirittura a casa sua. Mio figlio ha solo assistito ad una cosa molto brutta. Gli ho sempre detto di rispettare tutti, anche gli avversari politici.

Alemanno ritiene strano che la vicenda sia riemersa solo ora, a distanza di due anni. "Mi sembra molto sospetto. Forse perchè ci sono i sondaggi che vanno meglio, forse qualcuno teme in una mia nuova vittoria nel 2013. Bisognerebbe smetterla con questa politica del fango nei confronti dell'avversario".

Leggi tutto